GIANLUIGI VASSALLO AMBASCIATORE A KHARTOUM

GIANLUIGI VASSALLO AMBASCIATORE A KHARTOUM

ROMA\ aise\ - "Lavorerò per rafforzare la collaborazione politica, economica e culturale tra l'Italia e il Sudan, interlocutore necessario in un’area che ci offre concrete opportunità di impegno comune". Queste le prime parole di Gianluigi Vassallo nella nuova veste di ambasciatore d’Italia a Khartoum.
A Vassallo, che subentra al collega Fabrizio Lobasso, la Farnesina ha, come ormai consuetudine, rivolto i propri auguri di "buon lavoro" con un tweet.
Nato a Roma l’11 luglio 1974, Gianluigi Vassallo si è laureato in giurisprudenza presso l’Università Luiss di Roma ed è entrato in carriera diplomatica il 30 dicembre 1999.
Il suo primo incarico è quello di capo Segreteria del Contenzioso Diplomatico e Trattati, ruolo che ricopre sino al 2001 quando è nominato secondo segretario commerciale a Sana'a. In questa sede è confermato nel 2003 con funzioni di primo segretario commerciale. Nel 2004 è a Berlino come primo segretario. Qui resta per quattro anni per poi rientrare a Roma alla Direzione Generale del Personale, poi Direzione Generale Risorse Umane e Organizzazione. Nel 2012 è consigliere a Tel Aviv, dove è confermato nel 2012 con funzioni di primo consigliere. Rientra alla Farnesina nel 2016 alle dirette dipendenze del direttore generale per le Risorse e l’Innovazione. Nel 2017 è a capo dell’Ufficio II della stessa Direzione Generale, ruolo che ricopre sino alla sua destinazione in Sudan. (aise)


Newsletter
Archivi