A Napoli la riunione dei Deputies finanze e banche centrali del G20

NAPOLI\ aise\ - È iniziata questa mattina a Napoli la quarta riunione ufficiale dei Deputies finanze e banche centrali del G20, sotto la guida della presidenza italiana, la prima che si svolge in presenza.
L’incontro – che terminerà domani – segue di poche settimane la terza riunione dei Ministri delle Finanze e dei Governatori delle Banche Centrali G20 del luglio scorso, a Venezia, e precede la quarta riunione ministeriale del filone finanziario del G20, prevista per il 12 e 13 ottobre a Washington. Quest’ultima si terrà all’interno della cornice degli incontri annuali del Gruppo Banca Mondiale e del Fondo Monetario Internazionale
Il primo seminario che ha dato il via alla due giorni si concentra sull’analisi delle iniziative di salute globale attualmente in essere. Tra queste, nei primi mesi dell’anno, il G20 ha istituito un Panel Indipendente di alto livello per l’analisi del finanziamento di beni comuni globali per la preparazione e la risposta alle crisi pandemiche, che ha presentato il primo rapporto ufficiale ai Membri G20 nel luglio 2021. I Deputies G20 si confronteranno su come dar seguito alle raccomandazioni suggerite dal Panel. Il secondo seminario consentirà di valutare le opportunità e le sfide per il settore finanziario, derivanti dalle risorse economiche generate dai mercati anche alla luce delle recenti evoluzioni sui mercati.
Seppur da un lato, nei mesi scorsi, la situazione economica globale ha mostrato segni di miglioramento, soprattutto grazie alla diffusione dei vaccini e al prolungato sostegno all’economia, i Deputies G20 continueranno il confronto sulla ripresa economica, riconoscendo quest’ultima come ineguale tra Paesi e regioni, e soggetta a rischi al ribasso.
Infine, i Deputies finanze e banche centrali del G20 tratteranno temi legati alla transizione verde e digitale, con l’obiettivo di promuovere una crescita economica più sostenibile e inclusiva. Il supporto ai Paesi vulnerabili, questioni di tassazione internazionale e tematiche legate al settore finanziario saranno inoltre centrali nell’agenda dell’incontro. (aise)