QUALE STRATEGIA ITALIANA PER LO SVILUPPO DELLE RETI ULTRAVELOCI E LA CRESCITA ECONOMICA DEL PAESE? DIBATTITO A ROMA

QUALE STRATEGIA ITALIANA PER LO SVILUPPO DELLE RETI ULTRAVELOCI E LA CRESCITA ECONOMICA DEL PAESE? DIBATTITO A ROMA

ROMA\ aise\ - Il futuro della rete italiana a banda ultralarga tra stop-and-go. Quali le ragioni e quali i nodi da sciogliere? Quali i quesiti sullo schema operativo adottabile e quali i dubbi sui modelli di business? Questi i temi del confronto “Quale strategia italiana per lo sviluppo delle reti ultraveloci e la crescita economica del Paese?” che si terrà a Roma, il 17 luglio dalle 17.00 alle 19.00 nella Sala Zuccari di Palazzo Giustiniani, in un momento cruciale per l’assunzione di decisioni consapevoli su questo tema.
Il workshop sarà anche l’occasione di presentazione del libro di Fabrizio Dalle Nogare “Regolazione e mercato delle comunicazioni elettroniche”, per le Edizioni Giappichelli, che proprio su questi temi ha centrato la riflessione tra Governance della rete e nuovo Codice europeo delle Comunicazioni elettroniche.
Dopo i saluti di apertura di Mirella Liuzzi, Segretario di Presidenza della Camera, moderati da Raffaele Barberio, Direttore di Key4biz, interverranno Antonio Sassano, Professore dell’Università La Sapienza, Andrea Zoppini, Professore dell’Università Roma Tre, Franco Bassanini, Presidente di Open Fiber, Luigi Gubitosi, Amministratore Delegato di TIM, Mauro Coltorti, Presidente dell’VIII Commissione del Senato, e Alessandro Morelli, Presidente della IX Commissione della Camera.
Le conclusioni saranno affidate a Angelo Marcello Cardani, Presidente AGCOM. (aise) 

Newsletter
Archivi