2 GIUGNO/ GIACOBBE (PD): CELEBRIAMO I VALORI DI UNA NAZIONE CHE HA DIMOSTRATO QUANTO È IMPORTANTE L'UNITÀ E L'INTEGRITÀ DELLA PATRIA

2 GIUGNO/ GIACOBBE (PD): CELEBRIAMO I VALORI DI UNA NAZIONE CHE HA DIMOSTRATO QUANTO È IMPORTANTE L

ROMA\ aise\ - “Carissime e carissimi in questo momento così particolare invio un mio messaggio di augurio per la Festa della Repubblica. Una ricorrenza che mai come oggi ci fa sentire Italiani e vicini alla nostra Patria. La ricorrenza del 2 giugno in un momento particolare e così difficile rimane comunque un giorno di celebrazione, di orgoglio nazionale, ma anche di riflessione sui valori della carta costituzionale e sul legame alla nostra Madrepatria”. Inizia così il messaggio che il senatore Pd Francesco Giacobbe indirizza idealmente a tutti connazionali all’estero in occasione della Festa della Repubblica.
“Il 2 giugno 1946 – scrive il senatore eletto in Australia – non è solo l’inizio della Repubblica. Dalle macerie della guerra quel giorno è cominciata una storia democratica, di ricostruzione, di crescita civile e sociale. Oggi possiamo fare un parallelismo perchè possiamo e dobbiamo trovare la forza anche questa volta di uscire dalle macerie economiche e sociali di questa pandemia. Celebriamo i valori di un Popolo, di una Nazione che ha dimostrato in questi mesi quanto è importante l'unità e l'integrità della Patria. È il giorno in cui gli Italiani hanno scelto di costruire l’Italia democratica e delle libertà civili. È l’occasione per ricordare insieme, con profondo senso civico e responsabilità, tutto ciò che ha fatto parte del nostro passato”.
“In passato così come oggi – continua Giacobbe – ci troviamo davanti un Paese ferito ma sono convinto che con le nostre grandi potenzialità in Patria così come nel Mondo anche questa volta possiamo farcela. La costanza che contraddistingue gli italiani tutti, in Italia e nel mondo sarà il punto di forza. Io sono convinto che nuove grandi potenzialità ed opportunità sono aperte davanti a noi, dobbiamo tutti ed ogni giorno impegnarci affinchè venga riconosciuta la dignità di ognuno per aiutare il Paese nella sua crescita morale, civile culturale ed economica; la Patria e il senso dello Stato non sono un’opinione, ma vincoli fatti di molti vincoli che stanno in noi e nella nostra memoria storica, è un legame che non si può estirpare”.
“Noi che per vari motivi ci troviamo a vivere all'estero saremo i veri protagonisti per il rilancio dell'Italia nel Mondo, siamo i primi a sottolineare il vincolo che ci lega all'Italia”, conclude Giacobbe. “Anche oggi le nostre Comunità sapranno dare il proprio contributo affinché l'Italia possa sempre migliorare e progredire. Saremo anche questa volta così come abbiamo fatto in questi anni i primi ad impegnarci e a diffondere le eccellenze italiane nel mondo. Vi auguro una bellissima giornata di festa e riflessione”. (aise) 

Newsletter
Archivi