2 GIUGNO/ LA MARCA: È LA FESTA CHE PIÙ CI UNISCE

2 GIUGNO/ LA MARCA: È LA FESTA CHE PIÙ CI UNISCE

ROMA\ aise\ - “Cari Amici, in occasione della Festa della Repubblica italiana desidero farvi giungere un mio particolare saluto e parole sincere di partecipazione e solidarietà”. A scrivere è Francesca La Marca, deputata Pd eletta in Centro e Nord America, che aggiunge: “nel corso degli anni, per noi italiani all’estero questa è diventata la ricorrenza che più ci unisce: "La" festa. Una festa che in condizioni normali avrei trascorso, come gli altri anni, a diretto contatto con i connazionali”.
“La Repubblica e la Costituzione che l’ha regolata – ricorda La Marca – sono state la base di un rinnovato patto di libertà tra gli italiani, un atto di riscatto dopo decenni di dittatura e una scelta di speranza dopo una guerra rovinosa. Il punto di partenza per un cammino di progresso sociale e civile che ha portato l’Italia tra i Paesi più avanzati del mondo. Oggi, in un momento di grande ansia per la salute nostra e dei nostri cari, abbiamo un bisogno ancora più grande di essere uniti per difendere la vita. Di essere solidali per superare lo shock che la pandemia ha inferto all’economia e ai rapporti sociali. Di essere determinati per superare limiti ed errori del passato, per costruire una società più giusta e un rapporto più equilibrato con la natura. Insomma, abbiamo bisogno di mettere in campo e praticare i valori della Repubblica”.
“Con questo spirito di fratellanza e di unità tra tutti gli italiani, dentro e fuori i confini nazionali, - conclude – assieme a voi dico con coraggio e fiducia, viva la Repubblica Italiana”. (aise) 

Newsletter
Archivi