DECRETO IMMIGRAZIONE/ UNGARO (IV): PER LA CITTADINANZA PER MATRIMONIO TEMPI RIDOTTI DA 48 A 36 MESI

DECRETO IMMIGRAZIONE/ UNGARO (IV): PER LA CITTADINANZA PER MATRIMONIO TEMPI RIDOTTI DA 48 A 36 MESI

ROMA\ aise\ - “Bene quanto stabilito dal Dl Immigrazione con la diminuzione da quarantotto a trentasei mesi totali, precisamente ventiquattro più dodici di deroga, per l’iter di concessione della cittadinanza italiana per matrimonio”. Così Massimo Ungaro, deputato di Italia Viva eletto in Europa, secondo cui “sarebbe stato meglio ripristinare la vecchia norma che ne prevedeva ventiquattro, ma la direzione presa è giusta”.
Commentando la modifica alla legge contenuta nel cosiddetto decreto Immigrazione – quello che corregge i “decreti sicurezza” di Salvini – su cui ieri la Camera ha votato la fiducia, Ungaro aggiunge: “sappiamo che ci sono moltissimi nostri concittadini sposati con cittadini di altri Paesi che sono in situazione veramente precaria, penso alla comunità italiana del Regno Unito o anche in altre situazioni molto peggiori, penso ad esempio alla comunità italiana in Venezuela o altri paesi in crisi. Mi auguro – conclude – che il Governo voglia ritornare sulla materia quanto prima con futuri provvedimenti. L'appoggio di Italia Viva per una successiva riduzione dei tempi non verrà mai meno”. (aise) 

Newsletter
Rassegna Stampa
 Visualizza tutti gli articoli
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli