DL FISCALE/ UNGARO (IV): ITALIA VIVA PER LA PROMOZIONE DELLE DONNE MANAGER

DL FISCALE/ UNGARO (IV): ITALIA VIVA PER LA PROMOZIONE DELLE DONNE MANAGER

ROMA\ aise\ - "Al Dl Fiscale che sarà licenziato definitivamente dalla Camera questa settimana abbiamo ottenuto il via libera alla proroga delle "quote rosa" nei CdA e nelle società controllate dallo Stato, come previsto dalla legge Golfo–Mosca". A riferirlo è l’on. Massimo Ungaro, deputato di Italia Viva eletto all’estero e componente della VI Commissione Finanze della Camera.
"L’emendamento", spiega Ungaro, "frutto di un lavoro condiviso con i colleghi Del Barba, Fregolent e Conzatti di Italia Viva, approvato da tutta la maggioranza, "porta da tre a sei mandati consecutivi l’obbligo di applicare il criterio di riparto previsto in materia di parità di genere nei consigli di amministrazione e nei collegi sindacali delle società quotate e a controllo pubblico", introdotto nel 2011, con una presenza di management femminile pari al 30% del totale".
"La misura promossa otto anni fa", ricorda Ungaro, "aveva una missione di dieci anni per arrivare al raggiungimento – in prospettiva grazie all'aumento delle manager - della parità uomo-donna ovvero di un equilibrio di genere nei ruoli apicali delle società pubbliche e private. Un risultato purtroppo ancora lontano e che va sostenuto come appunto vuole Italia Viva".
"Un recente rapporto CONSOB rivela che l’ingresso delle donne ha portato grande qualità", conclude Ungaro. "Si dice infatti con chiarezza che la presenza femminile nei consigli di amministrazione ha migliorato le performance economiche, la stabilità e le prospettive delle aziende". (aise)


Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi