EUROGRUPPO/ UNGARO (IV): VETO OLANDESE INCOMPRENSIBILE

EUROGRUPPO/ UNGARO (IV): VETO OLANDESE INCOMPRENSIBILE

ROMA\ aise\ - “Apprendiamo in queste ore che lo stallo dell'Eurogruppo per un nuovo accordo di misure economiche sarebbe ostacolato dal veto dell'Olanda che continua a insistere sull'applicazione di condizioni rigide per l'accesso ai fondi del MES, ad eccezione delle spese strettamente sanitarie”. Così in attesa delle decisioni dell’Eurogruppo previsto oggi pomeriggio l’on. Massimo Ungaro di Italia Viva, eletto nella Circoscrizione Estero-Europa.
Ungaro rivolge un “appello” al primo ministro olandese Rutte affinché intervenga presso il “suo” ministro delle Finanze Hoekhstra: “questo non è il momento degli egoismi nazionali, non possiamo perderci in cavilli e operazioni di basso cabotaggio probabilmente dettate da mire elettorali o personali mentre migliaia di europei muoiono e altri milioni perdono il lavoro”.
Il parlamentare IV chiede “al governo olandese un colpo di reni e di non impedire un accordo fondamentale per permettere all'Unione Europea di fronteggiare una delle più grandi crisi che abbia mai conosciuto”.
Quanto alle “accuse mosse ai Paesi del sud Europa da parte del ministro Hoechstra”, per Ungaro “sono inaccettabili, specie da chi pratica da anni politiche di dumping fiscale che erodono le basi imponibili di altri Paesi membri”.
“Se si vuole beneficiare del mercato unico e della moneta unica”, conclude Ungaro, “occorre anche essere pronti a difenderli nella loro interezza con strumenti straordinari”. (aise)


Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi