INCENDI AUSTRALIA/ CARÈ (ITALIA VIVA) CHIEDE AL GOVERNO ITALIANO DI STANZIARE AIUTI "SENZA INDUGIO"

INCENDI AUSTRALIA/ CARÈ (ITALIA VIVA) CHIEDE AL GOVERNO ITALIANO DI STANZIARE AIUTI "SENZA INDUGIO"

ROMA\ aise\ - "Continua incessante l'emergenza incendi in Australia": è quanto afferma Nicola Carè, deputato di Italia Viva eletto proprio in Australia, che intervenendo ieri, 15 gennaio, in Aula ha chiesto "che il Governo valuti l'opportunità di atti concreti a sostegno del popolo australiano".
Carè parla di una "tragedia" che, sottolinea il parlamentare, "ha causato ad oggi 28 decessi, oltre 10 milioni di ettari bruciati, di cui 5 nel solo stato del New South Wales e più di 500 milioni di animali morti. Si tratta di una devastazione umana e ambientale senza precedenti nella storia del continente".
"Tutto ciò non è ancora finito, anzi", incalza Carè. "Le notizie che giungono non sono affatto incoraggianti. Ci aspettano altri mesi difficili, nei quali questo inferno continuerà a provocare danni e sofferenze alla popolazione e al fragile ecosistema di questa grande nazione a noi legata da decenni di amicizia e relazioni politiche e commerciali".
"In Australia vive almeno un milione e mezzo di persone di origine italiana", ricorda ancora il deputato di Italia Viva. "Circa l'8% dei suoi abitanti dichiara di avere radici nel nostro Paese e quasi 300mila sono i cittadini con passaporto italiano. Sulla base di queste e di molte altre considerazioni che si potrebbero presentare sull'influenza positiva che l'Italia ha avuto sulle dinamiche socio-culturali australiane, ritengo necessario che il nostro Governo si attivi, senza indugio, per portare sostegno e solidarietà al popolo australiano e alle sue istituzioni. Lo affermo a nome di tutti i nostri concittadini lì residenti", conclude Carè, "ma anche dei tantissimi australiani legati in vario modo al nostro Paese". (aise)


Newsletter
Archivi