VICINIVINCIAMO: LA CAMPAGNA PER L’EMERGENZA DI GARAVINI (IV) NELLA SUA ULTIMA NEWSLETTER

VICINIVINCIAMO: LA CAMPAGNA PER L’EMERGENZA DI GARAVINI (IV) NELLA SUA ULTIMA NEWSLETTER

ROMA\ aise\ - Telemedicina per persone in difficoltà, la campagna ViciniVinciamo, i medici d’Italia. Sono questi, sintetizzabili nel macro tema dell’emergenza coronavirus, i temi di cui Laura Garavini, senatrice eletta in Europa con Italia Viva, ha scritto nella sua ultima newsletter, pubblicata oggi, 3 aprile.
Inevitabilmente è stato il coronavirus e la sua conseguenza a livello sociale, economico e, soprattutto, sanitario, ad essere al centro della missiva dell’eletta all’estero. In primis ricordando l’importanza e la generosità con cui i medici italiani, da tutta Europa e dal mondo, “stanno aderendo all’appello per un’iniziativa benefica per aiutare il nostro Paese in queste settimane difficili: ViciniVinciamo”. Un’iniziativa di solidarietà, ha spiegato Garavini, con la quale “i nostri dottori all’estero mettono a disposizione il loro tempo e la loro professionalità per fornire consulenza gratuita per gli italiani costretti a casa dal coronavirus”. La senatrice ha informato che sono già 51 gli specialisti che, nell’arco di soli due giorni, hanno risposto positivamente all’iniziativa da me promossa insieme ad alcuni specialisti italiani che operano in Europa”. Sentiti ringraziamenti dedicati a loro, dunque, da parte della senatrice, che si è definita “fiera che possiamo dare un aiuto molto concreto ai tanti in Italia, che in questi giorni hanno bisogno di un medico”.
Altro tema trattato nell’ultimo numero della newsletter è la “Telemedicina per persone in difficoltà”, per cui “tantissimi italiani, in queste settimane di emergenza, hanno difficoltà a ricevere assistenza medica da casa, soprattutto nelle zone di maggiore contagio, dal momento che sia le strutture ospedaliere che i medici di famiglia sono enormemente oberati di lavoro. Al contempo non possono uscire, a seguito delle restrizioni imposte dal rischio coronavirus. Grazie a questa piattaforma, senza bisogno di spostarsi dalla propria abitazione, sarà possibile ricevere un consulto medico gratuito da bravissimi specialisti, spesso di fama internazionale. L’iniziativa consiste nel fare convergere domanda ed offerta di consulenza medica e psicologica su un‘unica piattaforma di telemedicina, cioè di medicina a distanza”.
In pratica, Garavini ne ha anche spiegato il funzionamento: “è come prendere un appuntamento dal dottore. Solo che non si starà seduti nello studio medico. Si sarà collegati con la/o specialista via internet, attraverso una applicazione (app) scaricata sul cellulare o sul pc. Il paziente potrà descrivere il suo stato di salute al medico, ponendogli tutte le domande del caso. Il dottore farà la sua diagnosi. Poi consiglia al paziente cosa è meglio fare, eventualmente prescrivendo dei medicinali ed emettendo anche delle ricette. La app utilizzata è estremamente innovativa. È già in uso in Germania ed è nata dalla collaborazione tra la dottoressa Luisa Mantovani, direttrice della divisione di oncologia ed ematologia dell‘ospedale San Georg di Lipsia e una start up di giovani medici lombardi - la Da Vinci Salute - coordinata dall’ingegnere Stefano Casagrande. Collegandosi sul sito www.davincisalute.com i pazienti da casa, con facilità, possono fissare un appuntamento con una/o specialista per una consulenza in videoconferenza. La cura non finisce necessariamente al primo incontro. Il rapporto medico/paziente può proseguire nel tempo, fornendo anche la possibilità al dottore di tenere monitorato lo stato di salute del paziente, attraverso la richiesta di aggiornamenti che vengono comunicati in automatico”.
Infine, ha voluto anche invitare i medici a dare una mano: “con mia grande gioia 51 medici, di specialità diverse, operanti in tutto il mondo, hanno già aderito all’iniziativa, mettendo a disposizione da subito la propria esperienza per consulenze gratuite a pazienti contagiati da coronavirus o che temono di esserlo. Nel caso in cui tu sia medico e ti voglia unire a questa iniziativa benefica lo puoi ancora fare, accreditandoti sul portale www.davincisalute.com. Puoi aderire dal sito oppure scrivendo una mail a laura.garavini@senato.it. Ti invieremo tutto il materiale e le informazioni utili, su come attivare la consulenza gratuita per i pazienti”.
“Viva l’Italia, l’Italia che resiste”, conclude così la newsletter di questo difficile periodo: “è un bellissimo segnale di generosità. Specialisti italiani dall’estero al fianco del proprio paese. Per aiutare da subito, nell’emergenza, centinaia di pazienti in difficoltà. Fornendo un supporto inestimabile, sia ai singoli che all’intero sistema sanitario nazionale. E tra l’altro dando vita a collaborazioni proficue, capaci di mettere in campo strumenti all’avanguardia, che faranno fare un salto di modernità al sistema di cura e prevenzione del nostro paese. È un’Italia nel mondo fatta di solidarietà e di impegno civile. Di calore umano e di competenza. Un’Italia capace di essere vicina, anche se a distanza. È questa l’Italia che vogliamo - ha concluso -, anche dopo la fine dell’emergenza. Teniamo duro, mi raccomando. Perché ViciniVinciamo. Anche il coronavirus peggiore”. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi