CONTINUA L’ATTIVITÀ DELLA MARINA MILITARE PER LA SICUREZZA MARITTIMA IN OCEANO INDIANO

CONTINUA L’ATTIVITÀ DELLA MARINA MILITARE PER LA SICUREZZA MARITTIMA IN OCEANO INDIANO

ROMA\ aise\ - Continua, nonostante la pandemia da COVID 19, l’attività di presenza, sorveglianza e sicurezza marittima in Oceano Indiano della Fregata Carlo Bergamini. La nave della Marina Militare, che ha lasciato il porto di Taranto lo scorso 8 febbraio, è parte della flotta europea impegnata nell’Operazione Atalanta di contrasto alla pirateria.
Nave Bergamini, in particolare, opera nelle aree di interesse e nei corridoi di transito delle unità mercantili e ha compiti di prevenzione e contrasto alla pirateria marittima, in collaborazione con le altre Forze Navali presenti nell'area.
Per esprimere efficacemente le sue capacità – spiega la Marina – la nave deve mantenere un elevato livello di addestramento. Pertanto, nell’ambito del pattugliamento, l’equipaggio svolge continuamente le attività di addestramento in squadra e individuale. A bordo, infatti, si sono tenute esercitazioni che hanno coinvolto l’equipaggio e i team funzionali imbarcati. (aise) 

Newsletter
Archivi