COSTA E CRIPPA IN GIAPPONE PER IL G20 DELL’ENERGIA

COSTA E CRIPPA IN GIAPPONE PER IL G20 DELL’ENERGIA

ROMA\ aise\ - Si è chiuso ieri in Giappone il G20 dell’Energia, cui hanno partecipato il Ministro dell’Ambiente Sergio Costa e il Sottosegretario allo sviluppo economico Davide Crippa.
Al centro dei lavori i temi della transizione energetica, con l’obiettivo di favorire la ricerca e lo sviluppo di tecnologie innovative per ottenere una crescita globale sostenibile, la lotta al marine litter, la resilienza e la gestione sostenibile delle risorse.
“Nel documento finale del G20 c’è un impegno della comunità internazionale a lottare contro l’inquinamento da plastica nei mari”, ha commentato il ministro Costa. “È un buon risultato, un importante primo passo che adesso dovrà essere sostanziato da azioni concrete e da impegni sempre più stringenti. È arrivata l’ora di uscire dall’era del Plasticocene, (Plastic age) l’era dominata dalla plastica usa e getta e lo si può fare solo lavorando tutti insieme”.
Crippa è invece intervenuto alla sessione dei lavori dedicata a innovazione energetica, sicurezza energetica e accesso all’energia: “ricerca e innovazione hanno un ruolo fondamentale nel raggiungimento dei target del Piano Nazionale Integrato per l’energia e il Clima, sul quale abbiamo già ricevuto l’apprezzamento della Commissione europea. L’Italia – ha detto il sottosegretario – considera strategico discutere di questi temi in seno al G20, per rafforzare la sinergia e la collaborazione a livello internazionale. È infatti necessario condividere politiche tra i Paesi per mobilitare investimenti per lo sviluppo di tecnologie e infrastrutture avanzate e per aumentare l’interesse per la ricerca e l’innovazione nel settore dell’energia pulita”. (aise) 

Newsletter
Archivi