Il Nato Sfa Coe di Cesano confermato Centro di Eccellenza della Nato

ROMA\ aise\ - Il Centro di Eccellenza per la Security Force Assistance di Cesano (Roma) ha ottenuto la validazione dall'Allied Command Transformation di Norfolk.
Una delegazione del Comando Alleato per la Trasformazione (ACT) di Norfolk (Virginia) ha infatti accertato il mantenimento dei requisiti e degli standards stabiliti dalla NATO per l'accreditamento dei Centri di Eccellenza, e valutato il percorso progettuale svolto dallo SFA COE a decorrere dalla sua costituzione nel dicembre del 2018.
Nella prima fase della visita, riporta lo Stato Maggiore, la delegazione ha avuto modo di approfondire le mansioni svolte dai singoli appartenenti ai dipartimenti del Centro e in che misura le progettualità svolte nel corso degli anni rispondessero alle priorità e alle esigenze indicate dal Comando di ACT, ente responsabile del coordinamento di tutti i COE della NATO.
Successivamente, in plenaria è stato discusso e approvato il questionario di autovalutazione del NATO SFA COE ed evidenziate alcune proposte utili a migliorarne ulteriormente le prestazioni.
Il Direttore del centro, Colonnello Massimo Di Pietro, ha integrato le informazioni fornite alla delegazione, illustrando le principali attività, i progressi ed i risultati raggiunti negli ultimi tre anni da parte del Centro, quali i numerosi accordi stipulati con gli atenei, con le organizzazioni civili e militari internazionali e della NATO, che accrescono l’autorevolezza e la credibilità del Centro nell’ambito della comunità di interesse sulla SFA; i vari progetti di formazione, seminari e workshops finalizzati ad incrementare le potenzialità del “Capitale Umano”, considerato lo strumento più rilevante per condurre le attività SFA come advisor, mentor o trainer; i progetti editoriali, realizzati in collaborazione con esperti internazionali, utili a comprendere la complessità della SFA e i suoi legami con i fattori facilitatori della stabilizzazione e del consolidamento delle istituzioni nelle aree di crisi.
Al termine dei lavori, è intervenuto in collegamento il referente del NATO SFA COE presso il Quartier Generale di ACT, Maggiore Generale Robert Glab, che si è congratulato con il personale del Centro per la riconferma dell’accreditamento e per il loro costante impegno a sviluppare ed approfondire le rilevanti aree d’interesse della SFA a beneficio dell’Alleanza e dei suoi Partner. (aise)