IL SOTTOSEGRETARIO BUFFAGNI A SHENZHEN

IL SOTTOSEGRETARIO BUFFAGNI A SHENZHEN

SHENZEN\ aise\ - "Cooperazione, innovazione e sviluppo" il tema della diciassettesima edizione della Conference on International Exchange of Professionals, apertasi domenica 14 aprile a Shenzhen con la partecipazione di più di 4000 istituzioni e organizzazioni di oltre 50 paesi e regioni di tutto il mondo.
Fondata nel 2001 la Conferenza è orientata ad attrarre in Cina organizzazioni, istituzioni e professionisti stranieri.
Tra gli ospiti dell’edizione 2019 Serge Haroche, vincitore del Premio Nobel per la fisica 2012, l'accademico e scienziato nucleare Sun Jiadong, Il principe Andrea, duca di York in rappresentanza della Gran Bretagna paese ospite d’onore, e Stefano Buffagni, sottosegretario di Stato alla presidenza del Consiglio italiano.
Scambi internazionali, formazione professionale e cooperazione internazionale nella mobilità dei talenti sono stati tra i principali argomenti in discussione. Come affermato dal Ministro della Scienza e Tecnologia, Wang Zhigang, il governo cinese considera la tecnologia il motore chiave dello sviluppo economico e sociale e attribuisce grande importanza agli scambi e alla cooperazione tra i talenti tecnologici internazionali.
Dopo l’intervento di apertura all’inaugurazione della conferenza, il sottosegretario Buffagni ha avuto modo di incontrare i rappresentanti delle startup e imprese innovative italiane presenti a Shenzhen per la prima tappa della Best Startup Showcase – Entrepreneurship Competition #BSEEC2019, un percorso di gara-selezione progressiva che porterà alla premiazione finale a Pechino nel contesto dell’edizione 2019 della Settimana Italia-Cina dell’Innovazione.
BSEEC è coordinata, per parte italiana, da Città della Scienza, Campania Newsteel, in partnership con Pnicube e operatori nazionali nel campo dell’innovazione e della creazione di impresa, su indirizzo del Miur e del Ministero dello Sviluppo Economico Mise.
La giornata si è conclusa con una visita alla sede di Shenzhen STS Microelectronics Co. fondata nel 1994, come branch locale della multinazionale franco italiana STMicroelectronics, il più grande produttore europeo di semiconduttori per Smart Driving, Smart Industry, Smart Home & City e Smart Things. Uno dei massimi esempi di collaborazione tra Italia e Cina per sviluppare le tecnologie del futuro. (aise)


Newsletter
Rassegna Stampa
 Visualizza tutti gli articoli
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli