Nato: contingente italiano per la prima volta in Bulgaria

ROMA\ aise\ - Con l’imbarco, dal porto di Bari, di mezzi e materiali è iniziato il dispiegamento del contingente italiano in Bulgaria. I militari italiani a breve saranno impiegati nell’ambito del Battle Group eVA (Enhanced Vigilance Activity), guidato dall’82° Reggimento fanteria “Torino” dell’Esercito Italiano.
Si tratta del primo dispiegamento dell’Esercito in territorio bulgaro dove i militari italiani assolveranno la missione autorizzata dalle autorità politiche italiane sotto l’egida della Nato.
L’Italia, dopo una prima fase prettamente logistica fondamentale per l’avvio della missione con l’impiego di circa 750 uomini e donne dell’Esercito, assumerà il ruolo di Framework Nation, cioè la leadership della missione che vedrà il coinvolgimento di altri contingenti dell’Alleanza.
Con l’adesione all’iniziativa eVA, il nostro Paese si conferma tra i principali contributori al rafforzamento della postura di deterrenza e difesa della NATO sul fianco Est.
Le attività operative relative alla missione in Bulgaria saranno condotte sotto il coordinamento e secondo le direttive impartite dal Comando Operativo di Vertice Interforze (COVI). (aise)