XIX VERTICE INTERGOVERNATIVO ITALO-SPAGNOLO

XIX VERTICE INTERGOVERNATIVO ITALO-SPAGNOLO

ROMA\ aise\ - XIX vertice intergovernativo Italia-Spagna quello svolto ieri, 25 novembre, a Palma de Maiorca. Accolta da Pedro Sanchez presso il Palazzo Reale dell’Almudaina, la delegazione italiana guidata dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, era formata da nove ministri: Luigi Di Maio (Affari Esteri), Luciana Lamorgese (Interno), Lorenzo Guerini (Difesa), Roberto Gualtieri (Economia), Stefano Patuanelli (Sviluppo Economico), Teresa Bellanova (Politiche Agricole), Sergio Costa (Ambiente), Nunzia Catalfo (Lavoro) e Vincenzo Amendola (Affari Europei). L’ultima riunione di questo livello si era tenuta a Roma nel 2014.
A rappresentare il Governo spagnolo, oltre al Presidente Sánchez, il Vice Presidente secondo e Ministro dei Diritti Sociali e dell’Agenda 2030 Pablo Iglesias, la Vice Presidente terza e Ministra degli Affari Economici e Trasformazione Digitale Nadia Calviño, la Vice Presidente quarta e Ministra per la Transizione Ecologica e Sfida Demográfica Teresa Ribera, la Ministra degli Affari Esteri UE e Cooperazione Internazionale Arancha González Laya, la Ministra della Difesa Margarita Robles, il Ministro dell’Interno Fernando Grande-Marlaska, la Ministra del Lavoro Yolanda Díaz, la Ministra dell’Industria, del Commercio e del Turismo Reyes Maroto, il Ministro dell’Agricoltura, della Pesca e dell’Alimentazione Luis Planas e il Ministro dell’Inclusione, della Previdenza Sociale e delle Migrazioni José Luis Escrivá.
Nel corso del vertice sono state affrontate numerose tematiche di comune interesse per i due Paesi sia in ambito bilaterale sia in chiave europea: dal Next Generation UE Plan alla riforma del sistema di migrazione e asilo, dal rafforzamento dal pilastro europeo dei diritti sociali all’agenda climatica. Su di tutto, è stata confermata la grande sintonia politica tra Roma e Madrid, definita “nuovo motore dell’Europa” dai due Presidenti in conferenza stampa.
Durante la sessione plenaria, Conte e Sánchez hanno firmato una Dichiarazione congiunta in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. Sono stati inoltre firmati tre protocolli: uno in materia di consultazioni politiche tra i Ministeri degli Affari Esteri; un altro per la cooperazione nel settore dell’economia sociale e del salario minimo; un ultimo per la promozione della cooperazione al fine di progredire nella doppia transizione digitale ed ecologica dell’industria. (aise) 

Newsletter
Rassegna Stampa
 Visualizza tutti gli articoli
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli