Giorgio Starace nuovo Ambasciatore a Mosca

ROMA\ aise\ - “Sono molto felice di assumere le funzioni di Ambasciatore d’Italia nella Federazione Russa a cui l’Italia è legata da una storica amicizia. Il mio impegno sarà rivolto al nostro Sistema Paese e allo sviluppo di sinergie con la Russia sui dossier globali della nostra epoca. È sempre un grande onore servire l’Italia”. Così Giorgio Starace, da oggi nuovo Ambasciatore d’Italia a Mosca.
Viterbese, classe 1959, Starace si laurea in Economia Politica all’Università “Bocconi” di Milano ed entra in carriera diplomatica nel 1985.
Dopo aver prestato servizio presso la Direzione Generale per gli Affari Economici alla Farnesina, nel 1989 parte per la sua prima missione all’estero presso l’Ambasciata d’Italia in Guatemala, dove resta fino al 1992, quando assume l’incarico di Primo Segretario commerciale presso l’Ambasciata d’Italia a Pechino.
Nel 1995 torna alla Direzione Generale per gli Affari Economici della Farnesina. L’anno successivo assume servizio in qualità di Consigliere per gli Affari Internazionali presso il Ministero delle Risorse Agricole, Alimentari e Forestali.
Dal 1999 è Consigliere alla Rappresentanza Permanente d’Italia presso le Nazioni Unite a New York, per poi trasferirsi all’Ambasciata d’Italia a New Delhi, nel 2002.
Tornato a Roma nel 2006, presta servizio come Consigliere Diplomatico del Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali.
Dal 2010 è Ambasciatore d’Italia ad Abu Dhabi, accreditato anche presso l’Agenzia Internazionale per le Energie Rinnovabili (IRENA) con titolo e rango di Ambasciatore a partire dal 2014.
Nel 2015 fa rientro alla Farnesina presso la Direzione Generale per gli Affari Politici e di Sicurezza, dove assume l’incarico di Inviato Speciale del Ministro per la Libia.
Nel 2017 diviene Ambasciatore d’Italia a Tokyo, incarico che ha lasciato per Mosca dove succede a Pasquale Terracciano. (aise)