In arrivo in Italia 63 orfani evacuati dall’Ucraina: la Farnesina in prima linea per l’accoglienza

ROMA\ aise\ - Un gruppo di 63 orfani ospitati negli istituti ucraini giunti ieri in Polonia sarà evacuato oggi in Italia. Il volo di evacuazione, in partenza da Cracovia alla volta di Trapani, è stato organizzato grazie al lavoro della Comunità Papa Giovanni XXIII, con l’assistenza del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e della rete diplomatica italiana in Ucraina e Polonia.
“Questa evacuazione umanitaria conferma l’impegno dell’Italia nell’assistenza ai civili colpiti dal conflitto in Ucraina”, ha dichiarato il ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Luigi Di Maio, che ha voluto “ringraziare tutto il personale dell’Unità di Crisi e delle Ambasciate d’Italia a Kiev e Varsavia per il lavoro svolto in questa circostanza delicata, a supporto della lodevole iniziativa della Comunità Papa Giovanni XXIII. La Farnesina è in prima linea nella salvaguardia dei minori: una priorità che”, ha ricordato Di Maio, “si è tradotta nell’attiva partecipazione del Ministero al Tavolo di lavoro sul coordinamento delle iniziative a favore dei minori ucraini convocato dalla ministra per le Pari Opportunità e la Famiglia, Elena Bonetti, per dialogare con la società civile allo scopo di estendere tutela e assistenza umanitaria ai minori nell’ambito del conflitto in corso”.
Con il perdurare del conflitto in Ucraina, la Farnesina continua ad assistere i rifugiati vulnerabili per lasciare il Paese. Prosegue inoltre l’incessante impegno del Ministero per proteggere i minori, in particolare quelli non accompagnati, e per il loro trasferimento in luoghi sicuri.
Secondo gli ultimi dati disponibili, dall’inizio del conflitto in Ucraina sono oltre 37.000 i minori giunti in Italia. (aise)