“Le tre chiese” di Silvia Camporesi entrano in Collezione Farnesina

ROMA\ aise\ - Il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale ha dato il benvenuto in Collezione Farnesina all’opera “Le tre chiese” (2011) di Silvia Camporesi (Forlì, 1973).
Il trittico fa parte della serie La Terza Venezia (2011), in cui la fotografa alterna scorci reali a miniature in scala della città lagunare. L’artista ha scelto un mese invernale per ritrarre attraverso il filtro dell’immaginazione la città svuotata dai turisti e proporre la rappresentazione sinestetica di una città “nuova”, avvolta dalla nebbia e dal silenzio in un’atmosfera rarefatta e onirica.
Nel panorama della fotografia italiana, Camporesi si distingue per una ricerca concettuale che spazia dal mito alla letteratura, dalle religioni alla vita reale, al paesaggio italiano, reale o fittizio. Nel 2015 ha pubblicato il volume fotografico Atlas Italiae, una raccolta di immagini delle meraviglie abbandonate sparse in tutta la penisola italiana (borghi disabitati, rovine, fabbriche dismesse), costruendo una mappatura ideale del patrimonio dell’abbandono o della “dissolvenza”. (aise)