DAL SENATO IL PRIMO VIA LIBERA ALLA LEGGE DI BILANCIO

DAL SENATO IL PRIMO VIA LIBERA ALLA LEGGE DI BILANCIO

ROMA\ aise\ - Con 166 voti favorevoli, 128 contrari e nessuna astensione, l'Assemblea di Palazzo Madama, nella tarda serata di ieri, ha rinnovato la fiducia al Governo, approvando l'emendamento 1.9000 interamente sostitutivo della prima sezione del ddl di bilancio 2020.
È stata una lunga giornata a Palazzo Madama, iniziata la mattina con le repliche dei relatori e del Governo alle dichiarazioni svolte dai senatori nella discussione della legge di bilancio.
Dopo che l'Assemblea ha approvato, senza emendamenti, i 18 articoli della seconda sezione del ddl di bilancio, il Ministro per i rapporti con il Parlamento D'Incà ha presentato un maxiemendamento (1.9000) interamente sostitutivo della prima sezione del provvedimento, che recepisce le modifiche approvate dalla Commissione Bilancio.
Espunte dal testo le disposizioni inammissibili per materia, la Commissione bilancio, esaminati i profili di copertura, ha chiesto sostituzioni, integrazioni e soppressioni dei commi del maxiemendamento. Il Ministro D'Incà ha quindi posto la questione di fiducia sull'approvazione del maxiemendamento 1.9000, nella parte valutata ammissibile dalla Presidenza e con le modifiche richieste dalla Commissione.
Hanno votato la fiducia Autonomie, Misto-LeU, Itali Viva-PSI, Pd e M5S. contro Fratelli d’Italia, Lega e Forza Italia.
Dunque con 176 voti favorevoli e 128 contrari, l'Assemblea ha approvato il maxiemendamento. Ultimo passo, l’approvazione della Nota di variazioni che ha avuto il via libera insieme alla legge di bilancio nel suo complesso, che ora passa alla Camera. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi