LA SCOMPARSA DI MIA MADRE: IL DOCUMENTARIO DE BENIAMINO BARRESE ALL’IIC DI LIONE

LA SCOMPARSA DI MIA MADRE: IL DOCUMENTARIO DE BENIAMINO BARRESE ALL’IIC DI LIONE

LIONE\ aise\ - Appuntamento per domani alle ore 19.00 all’Istituto Italiano di Cultura di Lione con il film-documentario di Beniamino Barrese, dal titolo “La scomparsa di mia madre”.
La protagonista del documentario è Benedetta Barzini, la madre del regista. È la prima grande top model italiana, icona degli anni 60, che ha ispirato i più grandi fotografi e artisti dell’epoca, da Andy Wharol a Richard Avedon, da Salvador Dalì a Irving Penn. Militante femminista, autrice e docente universitaria, Benedetta Barzini ha lottato contro il sistema che, secondo lei, sfruttava le donne.
Il film rappresenta il tentativo da parte di suo figlio, Beniamino Barrese, di trovare delle risposte e discutere sulla memoria dell’essenza e dell’autenticità della madre.
Beniamino ha deciso quindi di filmare il mondo delle modelle, a volte contro la sua volontà, generando un conflitto personale e politico tra di loro, ma anche un dialogo intimo e amorevole.
Il regista, alla fine del progetto, capirà davvero cosa sua madre intendeva quando diceva: "ciò che conta davvero è sempre invisibile". È un principio etico che va oltre ciò che è possibile rappresentare. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi