L'ARTE CINESE E L'ITALIA: VISITA GUIDATA DELL‘IIC DI AMBURGO AL MUSEO DELLE ARTI E DEI MESTIERI

L

AMBURGO\ aise\ - Domenica prossima, 17 novembre, dalle ore 15.00 alle ore 16.00, l’Istituto Italiano di Cultura di Amburgo ha organizzato una visita guidata nella sezione cinese allestita presso il Museum für Kunst und Gewerbe (Museo delle Arti e dei Mestieri) di Amburgo, a cura della sinologa Susanne Schäffler-Gerken. La visita, che si svolgerà in lingua tedesca, è organizzata dall’IIC di Amburgo in collaborazione con il Konfuzius-Institut (Istituto Confucio).
Dalle testimonianze di Marco Polo all'arrivo in Cina della compagnia delle Indie Orientali e dei missionari europei, dalle raffigurazioni di porcellane nei dipinti di Bellini e Mantegna agli arredi delle case nobiliari, fino alle grandi collezioni dell'Ottocento: l'artigianato cinese ha affascinato per secoli le corti europee arrivando ad influenzare il gusto di un’epoca. E l'Italia vanta un importante patrimonio di oggetti in porcellana, lacche, intagli e arredi, conservati in residenze e in collezioni private e museali. In virtù di questo è possibile seguire l’evoluzione dei rapporti tra Oriente e Occidente ed esplorare la storia degli scambi artistici e culturali tra i due mondi.
L’evento è organizzato nell’ambito della rassegna “China Meets Europe”, e vede l'Istituto Confucio di Amburgo per la seconda volta ospite dell'Istituto Italiano di Cultura.
Oltre alla visita guidata di domenica 17 novembre, la professoressa Visconti, titolare dell‘insegnamento “Archeologia e storia dell'arte della Cina e del Giappone” all‘Università L‘Orientale di Napoli, terrà una conferenza in Istituto lunedì prossimo, alle ore 19.00. In tale occasione la studiosa ripercorrerà la storia dell’artigianato cinese dal periodo Tang agli inizi del XX secolo.
La rassegna "China Meets Europe" nasce nel 2018 come collaborazione tra l’Istituto Culturale Cinese Confucio e l’Associazione EUNIC Hamburg. In merito alla rassegna, l'Istituto Confucio è ospite degli istituti di cultura europei di Amburgo, tra cui il Goethe-Institut, l’Institut Français, l’Instituto Cervantes e l’Istituto Italiano di Cultura Amburgo. L'obiettivo degli eventi organizzati è di evidenziare le differenze, le analogie e le reciproche influenze tra la cultura cinese e quella europea.
La conferenza, organizzata dall’Istituto Italiano di Cultura in collaborazione con l’Istituto Confucio di Amburgo, si terrà in lingua italiana con traduzione simultanea a cura dell’interprete Angelica Giribaldi. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi