L'ospite italiano: all’IIC di Haifa una conferenza sul Gattopardo di Tomasi di Lampedusa

HAIFA\ aise\ - Prosegue “L'Ospite italiano: viaggio letterario dall’italiano all’arabo in quattro romanzi”, serie di conferenze organizzate dall’Istituto Italiano di Cultura ad Haifa.
In programma, il prossimo 5 gennaio, il secondo dei quattro appuntamenti letterari curati da Mustafa Qossoqsi, PhD, psicologo clinico, psicoterapeuta e poeta. La prossima conferenza online – a partire dalle 18.00 – sarà sul Gattopardo di Tomasi di Lampedusa.
La partecipazione è gratuita ma occorre iscriversi inviando un'email all’indirizzo iichaifa@esteri.it per ricevere il link per l'incontro Zoom.
Siamo in Sicilia, all'epoca del tramonto borbonico: è di scena una famiglia della più alta aristocrazia isolana, colta nel momento rivelatore del trapasso di regime, mentre già incalzano i tempi nuovi (dall'anno dell'impresa dei Mille di Garibaldi la storia si prolunga fino ai primordi del Novecento). Accentrato quasi interamente intorno a un solo personaggio, il principe Fabrizio Salina, il romanzo, lirico e critico insieme, ben poco concede all'intreccio e al romanzesco tanto cari alla narrativa dell'Ottocento. L'immagine della Sicilia che invece ci offre è un'immagine viva, animata da uno spirito alacre e modernissimo, ampiamente consapevole della problematica storica e politica contemporanea. (aise)