Lubiana celebra la IV Giornata della Ricerca Italiana

LUBIANA\ aise\ - Nell’ambito della IV Giornata della Ricerca Italiana, l’Ambasciata d’Italia a Lubiana ha organizzato, d’intesa con Federalimentare e con la collaborazione dell’Ufficio ICE e dell’Istituto Italiano di Cultura di Lubiana, un convegno in formato virtuale dal titolo “Food safety & Front of Pack Labelling: an informative resource for a sustainable nutrition” ("Sicurezza alimentare ed etichettatura fronte-pacco: una risorsa informativa per una nutrizione sostenibile").
L’iniziativa, in lingua inglese, si è tenuta il 7 aprile scorso in videoconferenza ed è stata indirizzata primariamente ai medici ricercatori sloveni - che seguono da anni la materia all’interno dell’Istituto per la Nutrizione - e agli studenti e ai docenti di nutrizionistica dell’Istituto Biotecnologico di Lubiana (BIC). Oggi, 15 aprile, per l’occasione la videoregistrazione integrale dell’evento è stata resa disponibile sul canale YouTube dell’IIC Lubiana.
È stata discussa l'etichettatura nutrizionale dei prodotti alimentari, come strumento fornito ai consumatori per consentire una dieta salutare - con particolare riferimento all'uso di apporre illustrazioni (Front of Package) di rapida identificazione. Esistono approcci differenti in vari Paesi, quali per esempio i "semafori" nel Regno Unito e il “Nutriscore” in Francia. L'Italia propone il sistema denominato NutrInform Battery, presentata nell’occasione e che tiene conto dell’alimentazione bilanciata alla base della dieta mediterranea.
Dopo l’apertura dell’Ambasciatore Carlo Campanile, il Min. Luciano Pezzotti - Consigliere Diplomatico del Ministro dell’Agricoltura - ha trasmesso agli ospiti sloveni il saluto del Ministro Stefano Patuanelli e ha fornito la cornice istituzionale italiana alla complessa tematica. I Professori Marco Francesco Mazzù e Simona Romani dell’Università LUISS hanno illustrato da un punto di vista tecnico e statistico le posizioni dei diversi Paesi. L’intervento del Prof. Marco Silano dell’Istituto Superiore di Sanità ha avuto l’obiettivo di fare chiarezza sulle proposte che sono al momento in discussione a Bruxelles in sede comunitaria, confrontando in particolare il sistema “Nutriscore” e la “NutrInform Battery”. (aise)