“Trieste, la musica e il suo riflesso nell'arte e nella letteratura” con l’IIC e i Giuliani nel Mondo di Bruxelles

BRUXELLES\ aise\ -Trieste, la musica e il suo riflesso nell'arte e nella letteratura. Incrocio di culture e influenze diverse nella Venezia Giulia” è il tema dell’evento realizzato dall’Istituto Italiano di Cultura in collaborazione con l'Associazione Giuliani nel Mondo di Bruxelles.
La singolarità della situazione geografica e storica di Trieste e del territorio della Venezia Giulia ha dato luogo a uno sviluppo culturale e artistico fuori dal comune. Il programma musicale presentato dalla pianista Thérèse Malengreau, accompagnato da letture e proiezioni che sottolineano il legami tra la musica, le arti figurative e la letteratura della città e della sua regione, illustra tre periodi di questa storia tormentata, dalla fine '800 ai giorni nostri: il cosmopolitismo del porto dell'Impero asburgico, nazionalismo e avanguardia tra le due guerre mondiali, l'evoluzione delle frontiere che portano all'odierno incrocio delle appartenenze italiana e slovena.
Numerose opere da scoprire di Fabio Nieder, Franz Lehar, Antonio Smareglia, Gian Francesco Malipiero, Marij Kogoj, Pavle Merkù, Giampaolo Coral...
L’evento si terrà domani, giovedì 17 giugno, dalle ore 19:00 alle 21:00, presso FLAGEY - Studio 1, in Place Sainte Croix a Bruxelles, con ingresso libero. (aise)