XIX SETTIMANA DELLA LINGUA ITALIANA: “NON SI SA COME” DI LUIGI PIRANDELLO ALL’IIC DI MARSIGLIA

XIX SETTIMANA DELLA LINGUA ITALIANA: “NON SI SA COME” DI LUIGI PIRANDELLO ALL’IIC DI MARSIGLIA

MARSIGLIA\ aise\ - Nell’ambito della XIX Settimana della lingua italiana nel mondo, dedicata quest’anno a “L’italiano sul palcoscenico”, l’Istituto Italiano di Cultura a Marsiglia ospiterà il prossimo 17 ottobre dalle 19.00 lo spettacolo teatrale “Non si sa come” di Luigi Pirandello.
Sul palco, diretti da Paolo Bignamini, Matteo Bonanni, Maria Eugenia D'Aquino, Riccardo Magherini, Alessandro Pazzi e Annig Raimondi.
Ultima opera teatrale compiuta di Luigi Pirandello, “Non si sa come” viene scritta nel 1934 e rappresentata per la prima volta in Italia nel 1935.
Il dramma - ispirato a tre diverse novelle (Nel gorgo, La realtà del sogno e Cinci) - scandaglia la vicenda del conte Romeo Daddi: l'uomo tradisce, durante un improvviso momento di debolezza, la moglie Bice con Ginevra, consorte dell'amico di famiglia Giorgio Vanzi. Questo atto, compiuto in uno stato di totale inconsapevolezza, rievoca in Daddi un'altra colpa affogata in un passato lontano...
Questo nuovo allestimento del dramma pirandelliano prova a indagare le pieghe oscure suggerite dal ragionamento paradossale di Romeo Daddi: ben lungi dall'apparire “delitti innocenti”, i comportamenti umani che l'uomo non sa spiegare a se stesso ci portano invece a confrontarci con quella parte di mistero che può destabilizzare e condannare, oppure redimere.
Un viaggio durante il quale proveremo a cercare le verità nascoste dei personaggi, indagando ciò che il testo sembra a tratti solo suggerire, mostrando allo spettatore un ideale backstage della storia narrata, nella convinzione che ogni rappresentazione porti con sé un pezzetto di verità ma che la somma di questi frammenti non sempre possa esaurire la comprensione della realtà. (aise)