WAYFARER CITIZENS: ALL’UNIVERSITÀ DI PALERMO UN CONVEGNO INTERNAZIONALE DEDICATO A MIGRAZIONI E MOBILITÀ

WAYFARER CITIZENS: ALL’UNIVERSITÀ DI PALERMO UN CONVEGNO INTERNAZIONALE DEDICATO A MIGRAZIONI E MOBILITÀ

PALERMO\ aise\ - Il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Palermo organizza un convegno internazionale dal titolo “Wayfarer citizens”, dedicato alle tematiche delle migrazioni e della mobilità umana.
I lavori prenderanno il via mercoledì 26 febbraio, dalle 9.30, nell’Aula Magna del Di.Gi. (via Maqueda, 172) con i saluti di benvenuto di Fabrizio Micari, Rettore dell’Università di Palermo, e di Leoluca Orlando, Sindaco di Palermo. Seguiranno gli interventi di apertura di Aldo Schiavello, Direttore del Di.Gi., Matteo Frasca, Presidente della Corte di Appello di Palermo, Salvatore Di Vitale, Presidente del Tribunale di Palermo, Giovanni Immordino, Presidente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Palermo, e Adham Darawsha, Assessore alle Culture del Comune di Palermo.
Al convegno prenderanno parte non soltanto studiosi di fama internazionale, ma anche professionisti nel settore delle migrazioni tra i più noti in Europa e in Italia, tra cui Alessandra Ballerini, avvocato specializzato in diritti umani e immigrazione, Anis Cassar, portavoce dell’Ufficio Europeo di sostegno per l’asilo e Carlotta Sami, portavoce UNHCR.
Gli incontri proseguiranno fino a giovedì 27 febbraio per discutere in chiave interdisciplinare le categorie con cui le scienze sociali, tra cui diritto, storia, geografia e scienza politica, analizzano tradizionalmente la mobilità umana in termini di confini, asilo, cittadinanza e welfare.
Alla seconda giornata di lavori parteciperanno esperti e professionisti operanti nel settore delle migrazioni nella prospettiva di costruire un percorso di cittadinanza inclusiva. Nel corso dell’incontro verrà presentato anche il nuovo corso di laurea magistrale del Di.Gi. in “Migrazioni, Diritti, Integrazione”, la cui finalità formativa è fornire le competenze interdisciplinari necessarie alle diverse figure professionali impegnate nelle attività di integrazione e di accoglienza dei migranti.
Il convegno si chiuderà con un evento serale di performance artistiche in programma dalle 20.30 alle 23.00 al Complesso Monumentale di Santa Chiara (piazza Santa Chiara, 11).
Con “Wayfarer citizens” il Dipartimento di Giurisprudenza intende mettere in risalto il progetto di coesione sociale, integrazione ed accoglienza disegnato dalle costituzioni e dalla carta dei diritti dopo la fine del secondo conflitto mondiale.
Il convegno prosegue il percorso intrapreso dall’Università di Palermo con l’istituzione del Centro interdipartimentale di ricerca (CIR) “Migrare”, che nel panorama locale, nazionale ed internazionale si pone come luogo di incontro tra riflessioni teoriche e buone pratiche, per diffondere e promuovere la cultura dei diritti fondamentali in tema di migrazioni, dignità e mobilità della persona nello spazio globale.
Il programma della due-giorni è disponibile qui. (aise) 

Newsletter
Archivi