DOCUDONNA: A MASSA MARITTIMA IL PRIMO FESTIVAL DI DOCUMENTARI AL FEMMINILE

DOCUDONNA: A MASSA MARITTIMA IL PRIMO FESTIVAL DI DOCUMENTARI AL FEMMINILE

MASSA MARITTIMA\ aise\ - Il primo e unico festival internazionale di documentari al femminile si svolgerà a Massa Marittima (Gr) dal 25 al 27 ottobre con il titolo “Docudonna”. Ideato e diretto da Cristina Berlini, regista diplomata alla scuola Open Studio di Amsterdam in regia e riprese video, il festival è organizzato dall’Associazione Culturale Gremigna in collaborazione con il Comune di Massa Marittima.
Prevista la proiezione di 10 nuovi documentari (cinque italiani, due olandesi e uno rispettivamente inglese, libanese e israeliano), molto diversi tra loro per stili, narrazioni, temi affrontati e nazionalità, presso il cinema nel Palazzo dell’Abbondanza. I film saranno proiettati in vari orari, da venerdì a domenica mattina, in lingua originale con sottotitoli in italiano ed inglese.
Fuori concorso venerdì 25 ottobre alle ore 17 sarà proiettato il documentario “In questo mondo” di Anna Kauber vincitrice 2018 del Festival di Torino nella sezione Italiana.doc che aprirà il festival. Un film sulle donne pastore girato tra le Alpi e gli Appennini scoprendo l’altra faccia della pastorizia, donne coraggiose che hanno scelto di rimanere a presidiare e valorizzare un territorio nonostante lo spopolamento delle montagne.
Il programma prevede poi altri eventi. Venerdì 25 ottobre dalle ore 11 alle ore 12.30 un incontro nell’Aula Magna dell’Istituto Scolastico “IIS B. Lotti” di Massa Marittima dal titolo: “Il documentario spiegato ai ragazzi: il cinema documentario, la storia e lo sguardo delle donne” a cura di Silvia Lelli, antropologa e documentarista. Alle ore 15 nella sala del Palazzo dell’Abbondanza, presentazione del Programma del Festival da parte dei membri della giuria: Anna Kauber regista e scrittrice; Giuseppe Borrone storico del cinema; Teresa Paoli giornalista e regista; Rose Casella regista, produttrice e artista; Silvia Lelli, e delle registe presenti in sala, seguita da una panoramica sulle opere con i trailers. Domenica 27 ottobre dalle ore 15 alle 17, nel Portale delle Arti, Piazza XXIV Maggio, si potrà ammirare la video installazione “the Fabric of the World” a cura di Cristina Picchi e dalle ore 14.30 alle 15.30 si svolgerà la presentazione del libro “Donne 4.0” di Darya Majidi. Sempre nel pomeriggio si terrà un incontro sul tema “Cinema: lo sguardo delle donne!” per parlare del ruolo della donna nel mondo del cinema, le tematiche sociali quali l’inclusione, la parità di diritti, l’eliminazione delle differenze di genere e delle disuguaglianze economiche. Alle ore 18.30 la cerimonia di premiazione nel Palazzo dell’Abbondanza con la consegna di tre premi: due di 1000 euro ciascuno, al miglior documentario italiano e al miglior documentario internazionale e un premio speciale “Cinema&Donne”, che verrà consegnato da Paola Paoli e Maresa D’Arcangelo, organizzatrici del Festival Internazionale “Cinema e Donne” di Firenze.
Il festival, come spiega la direttrice artistica Cristina Berlini, “si propone di far apprezzare e conoscere una produzione cinematografica d’avanguardia come il documentario, con il suo linguaggio originale e innovativo. La scelta di Massa Marittima nasce dalla necessità di creare un “decentramento culturale” perché questa città, con le sue ricchezze storiche e artistiche, non ha niente di meno rispetto ad altre realtà più blasonate, e fare un festival come questo significa promuoverla e valorizzarla”. (aise)


Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi