“Il bambino sovversivo”: Giovanna Ceccatelli racconta Gianni Rodari

ROMA\ aise\ - Ha scritto libri per ragazzi tra i più belli di sempre: Favole al telefono, Filastrocche in cielo e in terra, La torta in cielo, Giovannino Perdigiorno, uno dei più influenti saggi di pedagogia, La grammatica della fantasia, e un racconto per adulti che in molti considerano un pilastro della nostra letteratura, C’era due volte il barone Lamberto. Ma soprattutto Gianni Rodari è stato uno dei più rivoluzionari educatori di tutti i tempi. La sua è una scelta culturale e politica assolutamente radicale: tradurre nel linguaggio dei bambini la strada da percorrere per avere un futuro diverso e migliore, passando a loro il testimone, aiutandoli a diventare adulti consapevoli e indipendenti senza divisioni di colore, geografia e linguaggio. Un programma che è anche un sogno, una rivoluzione, un’utopia e che ha affascinato e forse davvero educato generazioni di bambini e ragazzi. Un sogno continuamente rimbalzato negli eventi e negli slogan nei decenni “rivoluzionari”, in molti casi fatto proprio dalla scuola e dagli insegnanti più progressisti, e oggi ancora rintracciabile in citazioni non dichiarate di film, cartoni animati, editoria per l’infanzia.
“Cosa, cosa? - fece il professore - Forse noi non li educhiamo bene i nostri bambini? - Mica tanto. Primo non li abituate all’idea che dovranno viaggiare fra le stelle; secondo non insegnate loro che sono cittadini dell’universo; terzo non insegnate loro che la parola nemico, fuori dalla Terra non esiste”.
Giovanna Ceccatelli (Firenze, 1942), che ha insegnato sociologia e pedagogia per tutta la vita, formando almeno due generazioni di insegnanti e cercando sempre di mettere in pratica anche nel suo parallelo lavoro di madre e adesso di nonna i princìpi che ha diffuso nell’Università, ha curato il volume “Il bambino sovversivo”, in uscita il 25 maggio per le edizioni Clichy (pp.144, euro 7,90). Un essenziale saggio di facile lettura per capire l’immensa grandezza di uno dei narratori e pedagoghi più importanti di tutti i tempi.
Per la stessa casa editrice Ceccatelli ha realizzato i volumi Sorbonne dedicati a Lorenzo Milani, Maria Montessori e Zygmunt Bauman. (aise)