IL TEATRO DELL’ARGINE VINCE IL MAX-BRAUER-PREIS 2020

IL TEATRO DELL’ARGINE VINCE IL MAX-BRAUER-PREIS 2020

BOLOGNA\ aise\ - La Alfred Toepfer Stiftung F.V.S. è una fondazione senza scopo di lucro che supporta l’arte, la cultura, la ricerca, la salvaguardia della natura in Europa, promuovendo la comprensione dell’Europa come un’unione nella quale sono preservate le diverse identità culturali.
La Fondazione Toepfer ha avuto modo di conoscere il lavoro del Teatro dell’Argine, compagnia di San Lazzaro di Savena (Bologna), due anni fa, attraverso un’indagine condotta dall’artista tedesca Zandile Darko, e oggi ha voluto assegnare il Max-Brauer-Preis al Teatro dell’Argine come contributo per aiutare la compagnia a preservare il suo lavoro, definito come “un eccezionale curriculum di eccellenza artistica, creatività e inclusività”, che potrebbe essere messo a rischio dall’emergenza Covid-19.
Come racconta il direttore della Fondazione Toepfer, Ansgar Wimmer, solitamente il Max-Brauer-Preis viene assegnato a personalità della regione di Amburgo e per poterlo assegnare al Teatro dell’Argine la Fondazione ha deliberato di contravvenire eccezionalmente a questa regola per dare un segno tangibile di solidarietà e collaborazione tra istituzioni e Paesi, nello spirito della vera cooperazione europea.
Come sottolinea Almut Möller, consigliera di Stato per gli Affari Esteri presso il governo federale e l’Unione Europea, il premio va al pregevole lavoro che la Compagnia svolge presso l’ITC Teatro di San Lazzaro e ai numerosi progetti locali e internazionali che creano legami e forti connessioni all’interno delle comunità di riferimento, coinvolgendo nelle attività non solo spettatori abituali di teatro, ma persone di ogni età e background sociale.
Il premio, che è stato assegnato – come tutti gli anni – simbolicamente il 9 maggio, Festa dell’Europa, consiste in 20.000 euro. La cerimonia di premiazione, ora impossibile per via dell’emergenza, sarà fissata nel 2021. (aise)


Newsletter
Archivi