ISPA AWARD: AL VIA LA SECONDA EDIZIONE DELL’ITALIAN SUSTAINABILITY PHOTO AWARD

Ispa Award: al via la seconda edizione dell’Italian Sustainability Photo Award

MILANO\ aise\ - La sostenibilità ambientale, in tutte le sue possibili declinazioni, dalla riduzione dell’inquinamento e delle emissioni nocive alla tutela della biodiversità; il rispetto dei diritti umani, culturali e sociali e le implicazioni politiche che ne conseguono in termini di governance, per costruire una catena del valore tra governi, aziende, associazioni e individui: sono queste le tematiche dell’ISPA AWARD.
ISPA AWARD è il primo premio fotografico italiano dedicato alla sostenibilità che chiede alla fotografia di raccontare e coprire tre aree tematiche principali: Sostenibilità Ambientale, Sostenibilità Sociale e Governance Sostenibile. Temi e concetti chiave per lo sviluppo futuro del nostro pianeta, sintetizzati anche nell’acronimo internazionale ESG (Environmental, Social and Governance), nato in ambito economico-finanziario e diventato l’espressione di una visione a 360 gradi di sviluppo sostenibile, nel segno dell’innovazione, del benessere accessibile, della salvaguardia dell’ambiente e della biodiversità.
Il progetto è nato nel 2020 da un’idea dell’agenzia fotogiornalistica Parallelozero, in collaborazione con Pimco, tra le principali società di gestione di investimenti obbligazionari al mondo e main sponsor del concorso, con l’obiettivo di rispondere alla crescente esigenza di raccontare storie italiane di progresso verso un futuro più sostenibile. Su questa scia, la fotografia è lo strumento privilegiato per offrire attraverso l’immediatezza delle immagini, una testimonianza di buone pratiche dagli effetti positivi.
Nella sua prima edizione, il premio ha visto la partecipazione di circa 250 fotografi, di 16 nazionalità diverse, con oltre 1700 fotografie arrivate da ogni parte del mondo. Anche quest’anno ISPA AWARD conferma la sua vocazione di premio internazionale ed è aperto a tutte le categorie di fotografi, senza limiti di età, italiani e stranieri.
Il Premio, gratuito e aperto alla partecipazione di fotografi di tutto il mondo, oltre ai due premi in denaro per la migliore foto e la migliore storia fotografica, dà anche la possibilità - caso unico in Italia - di avere finanziato un intero progetto fotografico attraverso un grant di 10 mila euro. L'anno scorso per esempio il grant ha dato la possibilità al giovane fotografo Niccolò Panzeri (1991) di realizzare il suo progetto "Feed Us" sull'attualissimo tema dell'alimentazione nella nostra società, traendone un servizio che è stato subito pubblicato da diversi magazine in Italia e all'estero.
I progetti verranno selezionati da una giuria internazionale composta da giornalisti, fotografi e photo editor e presieduta dalla giornalista e conduttrice televisiva Rai Tiziana Ferrario. La giuria è composta da Martina Bacigalupo (fotografa e direttrice della fotografia del magazine francese 6Mois), Renata Ferri (caporedattore, photo editor di iO Donna / RCS); Lars Lindemann (direttore della fotografia di GEO Magazin Germania), Luca Locatelli(fotografo). (aise)


Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi