"ITALIE - ITALIES - ITALIËS": GLI SCATTI DI ANTONINO COSTA A BRUXELLES

"ITALIE - ITALIES - ITALIËS": GLI SCATTI DI ANTONINO COSTA A BRUXELLES

BRUXELLES\ aise\ - Sarà inaugurata il 28 novembre all’Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles la mostra fotografica "Italie, Italies, Italiës" di Antonino Costa, a cura di Marta Orsola Sironi.
Nato a Palermo nel 1973 ma ben presto trasferitosi a Milano, l’artista indaga le città che ha incontrato e percorso lungo il proprio cammino. Non è, però, la mera descrizione di queste a interessarlo, ma il rapporto che si instaura di volta in volta con noi che le abitiamo. Le sue immagini ci permettono di guardare e guardarci, di riflettere sulle nostre modalità di "stare in" e "appartenere a", per dirci che, ovunque andiamo, i nostri luoghi viaggiano con noi.
L’esposizione abbraccia cinque cicli "narrativi", dedicati rispettivamente a Palermo e a Milano, e cerca di raccontare, dall’interno, un’Italia che è sì l’Italia di Antonino Costa, ma è anche l’Italia di tutte le storie e i modus vivendi che convergendovi di volta in volta la trasformano in un dispositivo poetico di identità e appartenenza.
Antonino Costa vive attualmente a Milano, dove lavora come direttore della fotografia nel settore pubblicitario e porta avanti il suo lavoro di ricerca fotografica. Formatosi alla NABA - Nuova Accademia di Belle Arti di Milano e in contesti newyorkesi, ha pubblicato su Corriere della Sera, Repubblica, Doppiozero, Riga, cheFare, L’Espresso, Cartaditalia.
La sua mostra a Bruxelles sarà allestita sino al 20 dicembre. (aise)


Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi