LA BAND MARCHIGIANA CAPABRÒ VOLA IN SPAGNA

LA BAND MARCHIGIANA CAPABRÒ VOLA IN SPAGNA

ROMA\ aise\ - “Per la prima volta ci spingeremo ben oltre i sicuri lidi dello stivale italico, travalicando alpi e appennini, superando il baguettiano territorio fino ad arrivare alla iberica penisola. Hablamos español”. Grande carica per la band marchigiana Capabrò, guidata dall’inossidabile jesino Diego Brocani, pronta a partire mercoledì per la Spagna per un tour on the road tutto da gustare.
Diego Brocani e i suoi ragazzi raggiungeranno Murcia in furgone: 24 ore di viaggio a testimonianza di una sfida da affrontare con energia ed entusiasmo. “Metteremo a dura prova la nostra sopportazione reciproca per un unico imperativo, il bene della band”, racconta il frontmen del gruppo Diego Brocani. “Avevamo tre concerti fissati a Murcia, nella costa est della Spagna, sotto Barcellona in sostanza. E allora ci siamo detti perché non provare a gustarci il viaggio, mettendoci in gioco al 100%, suonando in strada lungo il tragitto? L’idea è piaciuta a tutti e così faremo. Partiremo mercoledì 18 settembre alle prime ore dell’alba per far sosta a Nizza, in Francia, dove ci riposeremo. L’indomani, giovedì, sarà il giorno della grande traversata fino a Murcia”.
Qui la band si esibirà venerdì 20 settembre al Festival Teatro y Palomitas En la Escuela Superior de Arte Dramàtico de Murcia, la mattina di sabato 21 nella Piazza Centrale e la sera presso la Sala Revolver.
Di ritorno i Capabrò faranno sosta a Barcellona dove suoneranno in acustico come artisti di strada. “Sarà sicuramente un’esperienza tosta e affascinante, che ci servirà come artisti e come persone”, conclude Brocani. “Documenteremo tutto sui canali social, per i nostri fans italiani che si sono subito incuriositi all’annuncio della nostra partenza per questo particolare viaggio”.
La goliardica band dal dna made in Marche 100%, autrice di un pop rock insolito e orecchiabile e di oltre 300 live in Italia negli ultimi anni, esce dunque dai confini nazionali con l’obiettivo di replicare le esaltanti performance fatte registrare lungo la penisola, traducibili in importanti premi e riconoscimenti musicali quali Rock Targato Italia. Il tutto frutto di una eccellente preparazione e di un canovaccio testuale all’avanguardia, che periodicamente si rinnova, andandosi ad intrecciare con contagiose note ritmate e tematiche che affrontano in maniera ironica pregi e difetti della società contemporanea. Galeotti la determinazione e la passione per il teatro e per la musica per i 4 membri del gruppo ovvero Diego Brocani, 30 anni di Jesi, voce e basso elettrico; Giorgio Pantaloni, 30 anni di Serra San Quirico, batteria; Alessandro Corvatta, 22 anni di Recanati, chitarra; Giovanni Moroni, 26 anni di Ancona, chitarra e tastiere. Chissà se presto potremo vederli, in punta di piedi, sul grande schermo, magari a qualche talent show televisivo. I Capabrò non si sbilanciano, ma sognare non costa assolutamente nulla. E nelle Marche c’è chi inizia a crederci… (aise)


Newsletter
Archivi