NATALE ALL’AUDITORIUM

NATALE ALL’AUDITORIUM

ROMA\ aise\ - Sarà un Natale ricco di grandi emozioni quello all’Auditorium Parco della Musica di Roma, grazie a una vasta programmazione pensata per tutti i gusti e per vivere al meglio uno dei periodi più attesi dell’anno.
Le feste al Parco della Musica partiranno sabato 8 dicembre con grandi concerti e spettacoli che animeranno le sale fino al 6 gennaio. A fare da cornice alla grande musica pop, rock, jazz e gospel con grandi artisti italiani e internazionali ci sarà anche il villaggio natalizio con un mercatino e la casa di Babbo Natale aperta tutti i giorni. Arriverà come da tradizione anche l’amatissima pista di pattinaggio con corsi gratuiti sul ghiaccio per grandi e piccoli.
Tra le sorprese in programma il ritorno della cantante australiana, voce dei Dead Can Dance, Lisa Gerrard, insieme al rinomato coro a cappella Mistero delle Voci Bulgare, il sodalizio artistico tra Vandelli & Shapiro per la prima volta insieme sul palco per un progetto emblematico fin dal titolo Love & Peace e l’autobiografia intima e personale di Lina Sastri che si fa spettacolo e diventa Appunti di Viaggio.
Tra i grandi concerti ritorna Sergio Cammariere per regalare i suoi brani e ancora l’erede di Astor Piazzolla e virtuoso della fisarmonica Richard Galliano che proporrà insieme all’Ensemble Symphony Orchestra il meglio della sua musica tra melodia francese, tango argentino e jazz. Tornano in Auditorium anche Giovanni Allevi, Mario Biondi, Nicola Piovani, Tosca e Gigi Proietti per festeggiare l’arrivo del 2019. Due invece i progetti speciali che la Fondazione ha pensato per il suo pubblico. Il primo dal titolo "Carta bianca a Luca Barbarossa. Roma è de tutti… in teatro" in cui l’artista racconterà in una dimensione intima e cantautorale la sua Roma in un viaggio di storie di quartiere e curiosità della Capitale. Il secondo è con Max Gazzè "La favola di Adamo ed Eva 20° anniversario", 3 appuntamenti unici in Italia il 28, 29 e 30 dicembre per festeggiare l’album che ha rappresentato una svolta per la carriera dell’artista. Immancabile il tradizionale Roma Gospel Festival, che vedrà esibirsi dal 21 dicembre fino al gran finale di Capodanno le migliori formazioni di Gospel contemporaneo in circolazione (Walt Whitman & The Soul Children of Chicago, New Direction Tennessee State Gospel, Laura Wilson & Nù Movement, Harlem Gospel Choir, Vincent Bohanan & The Sound of Victory, South Carolina Mass Choir).
Le feste si concludono con La Chiarastella, progetto originale di Ambrogio Sparagna e dell’Orchestra Popolare Italiana il 4 e 5 gennaio. Per questa dodicesima edizione una serie di cantori e musicisti provenienti da Est Europa, Latinoamerica e Africa Centrale e che attualmente caratterizzano la vita "di strada" della Capitale porteranno la loro storia e cultura musicale in Auditorium. (aise)


Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi