PINOCCHIO E L’ARTE DAI RIFIUTI A NANCHINO CON EDOARDO MALAGIGI

PINOCCHIO E L’ARTE DAI RIFIUTI A NANCHINO CON EDOARDO MALAGIGI

NANCHINO\ aise\ - "Pinocchio di rifiuti", la nuova opera di Edoardo Malagigi, arriva a Nanchino. È stata inaugurata oggi, 19 novembre, nella città della Cina Orientale una mostra dedicata alla figura di Pinocchio e al rapporto tra arte e ambiente, ideata da Edoardo Malagigi, che per l’occasione ha tenuto anche una conferenza sul rapporto tra arte e ambiente.
Tra le mani di Edoardo Malagigi il rifiuto, usato e scartato, morto, riprende vita e assume anzi un valore ancora maggiore nella sua nuova forma. Ora Malagigi si sposta a Nanchino con un progetto che sintetizza i suoi lavori precedenti.
Il progetto prevede la costruzione di diverse statue, una di 10 metri, una di 6 metri e altre via via più piccole fino a un metro e mezzo. Mentre il grande Pinocchio verrà realizzato su diretto progetto di Malagigi, gli altri cinque, prendendo ispirazione dal primo, rifletteranno le elaborazioni sul tema sviluppate nelle scuole che hanno aderito al progetto, rispettivamente la Nanjing Foreign Language School Xianlin Campus, l’Opera School of Jiangsu Province, la Nanjing international School, Wulaocun Primary School, Shigulu Primary School.
Infine, il pubblico è invitato a proporre ulteriori piccoli Pinocchi fatti di rifiuti, che ciascuno può costruire sulla base delle linee guida generali del progetto, ma anche e soprattutto sulla base della propria personale ispirazione.
La mostra, che proseguirà sino al 5 gennaio 2020, è organizzata in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura di Shanghai. (aise)


Newsletter
Archivi