SAN PIETROBURGO RICORDA TONINO GUERRA

SAN PIETROBURGO RICORDA TONINO GUERRA

SAN PIETROBURGO\ aise\ - Un omaggio straordinario della famosa artista e scenografa Marina Azizjan a Tonino Guerra (1920-2012) eminente poeta, scrittore, artista e maestro del cinema, sceneggiatore e regista. È la mostra “L’albero dei pavoni” che si terrà dal 25 settembre al 18 ottobre al Museo dell’arte del XX-XXI secolo di San Pietroburgo.
Azizjan e Guerra sono stati legati da lunghi anni di amicizia e collaborazione artistica. L’esposizione da lei creata è pervasa di ammirazione, profondo rispetto e affetto nei confronti del maestro.
Il titolo della mostra riporta il visitatore da una parte al libro omonimo di Guerra e dall’altro alla percezione del poeta da parte di Marina Azizjan (nata nel 1938). I suoi collage di stoffa, i lavori di grafica, le fotografie dei paesaggi dell’Emilia Romagna, i ritratti, le composizioni fotografiche degli interni “disegnano” l’immagine poliedrica, cosmica del maestro. Riproducono l’atmosfera irripetibile che circondava Tonino, la sua aura creativa che riempiva i luoghi dove viveva, lavorava e si incontrava con molte personalità dell’arte.
In esposizione vi sono alcuni libri del maestro con le dediche fatte a Marina Azizjan con iscrizioni e disegni e anche “Le bambole” di ceramica da lui realizzate. Questi piccoli giocattoli, ispirati alle opere dell’artigianato russo, rispecchiano la simpatia autentica e il suo incredibile amore per il paese dove soggiornava spesso.
Il “ritratto” di Tonino fatto da Marina Azizjan è completato dalle opere di un’altra artista pietroburghese, Inna Olevskaja (nata nel 1940). I suoi lavori in porcellana della Fabbrica Imperiale sono un originale omaggio artistico a Tonino Guerra. I pastelli del maestro, che lui una volta regalò ad Olevskaja e sono stati inclusi nell’esposizione, rappresentano dei collages di oggetti che riempivano la casa e il giardino a Pennabilli. (aise)


Newsletter
Archivi