"TUTTI AL MARE": FRANCESCO SIMETI PER IL MAN DI NUORO NELLA GIORNATA DEL CONTEMPORANEO

"TUTTI AL MARE": FRANCESCO SIMETI PER IL MAN DI NUORO NELLA GIORNATA DEL CONTEMPORANEO

NUORO\ aise\ - In occasione della Giornata del Contemporaneo - grande manifestazione promossa da AMACI - Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani, che da sedici anni coinvolge musei, fondazioni, istituzioni pubbliche e private, gallerie, studi e spazi d’artista per raccontare la vitalità dell’arte contemporanea nel nostro Paese -, sabato 5 dicembre, il MAN di Nuoro ha invitato l’artista Francesco Simeti a presentare l’opera "Tutti al mare" tramite i canali Instagram e Youtube del museo.
Nato a Palermo nel 1968, Francesco Simeti oggi vive e lavora a New York. Si è imposto nel panorama dell’arte contemporanea grazie a sculture, installazioni e interventi di arte pubblica che ha esposto e realizzato presso importanti istituzioni in Italia e all’estero, in particolare presso il Cooper Hewitt National Museum of Design e la Columbia University di New York, la Galleria d’Arte Moderna di Bologna e il MUDAC Musée de Design et d’Arts Appliqués Contemporains di Losanna.
"Tutti al mare" è l'espressione italiana corrispondente all'inglese "at the beach" ed evoca il tempo libero estivo e le vacanze in riviera. Nel 2018 Simeti aveva partecipato a una mostra a Capri nell'ambito del Festival del paesaggio curato da Arianna Rosica e Gianluca Riccio. Quell’estate la crisi dei rifugiati nel Mediterraneo stava raggiungendo un nuovo picco e mentre centinaia di barche tentavano il rischioso viaggio attraverso il mare una parte politica italiana conduceva un'accesa campagna mediatica in termini xenofobi. Simeti aveva creato per la mostra una carta da parati incentrata su una serie di cartoline celebrative dell'età d'oro del turismo a Capri, abbinandola a immagini contemporanee di rifugiati e della migrazione italiana in America al principio del XX secolo. L'opera Tutti al mare fotografa un momento di drammatica emergenza all'interno della vita pubblica italiana, rievocando al tempo stesso mediante un flash back la nostra storia del Novecento, fatta di migrazioni, diaspore e sradicamenti identitari. Nell'opera dell'artista, costruita per mezzo di un'innovazione digitale della tecnica a collage propria delle avanguardie dell'inizio del Novecento, il passato si sovrappone al presente rivelando attraverso una prospettiva inedita la complessità del tempo attuale. La storia è tempesta, e Simeti invita in Tutti al mare, a osservarla attraverso il prisma cangiante del pensiero artistico, inteso come antidoto a ogni forma di semplificazione e mistificazione.
In occasione della Giornata del Contemporaneo il direttore del MAN terrà anche una presentazione online della mostra di Kiluanji Kia Henda "Something Happened on the Way to Heaven", prodotta e presentata lo scorso gennaio al MAN in collaborazione con la Fondazione Sardegna Film Commission e con Luma Arles. Attualmente la mostra è esposta nella sua interezza alla Galerias Municipais di Lisbona in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura di Lisbona. La presentazione commentata della mostra sarà visibile sui canali digitali dell’Istituto Italiano di Cultura di Lisbona. (aise)


Newsletter
Archivi