LE CITTÀ ITALIANE A BARCELLONA

LE CITTÀ ITALIANE A BARCELLONA

BARCELLONA\ aise\ - Proporre una riflessione su un aspetto caratterizzante e decisivo della realtà italiana, come sono le città. Questo l’obiettivo del ciclo di conferenze su "Le città italiane" che si apre oggi all’Istituto Italiano di Cultura di Barcellona, in Spagna. L’iniziativa è organizzata dall’Istituto stesso in collaborazione con i docenti del Departament d’Història i Arqueologia dell’Universitat de Barcelona.
Il "Belpaese" può essere pensato anche e soprattutto come l’alveo di una molteplicità di centri urbani che nel corso della storia hanno costruito dinamiche di sviluppo, collaborazione e competizione da un punto di vista politico, culturale, economico, sociale.
Ad aprire questa sera il ciclo, con la moderazione di Paola Lo Cascio dell’Università di Barcellona, sono Ada Colau e Andreu Mayayo con una conferenza su "Le città e la costruzione europea. Le reti della municipalità". Gli incontri proseguiranno poi ogni lunedì, a partire dal 29 ottobre e sino al 21 gennaio 2019, e racconteranno: "Firenze al tempo di Machiavelli e Guicciardini", "Siena: paesaggio urbano e identità politica nella "Sala dei Nove" del Palazzo Pubblico", "Lecce: forme e stereotipi del barocco meridionale", "Napoli al tempo di Alfonso il Magnanimo", "Bolonia la dotta, la grassa, la rossa", "Una Palermo insolita: la primavera e il movimento Pantera" con la partecipazione straordinaria dell’attore Luigi Lo Cascio, "Bombardare Roma. La città eterna durante la Seconda Guerra Mondiale", "Genova, antifascismo e Resistenza", "Trento sulla frontiera dell’Europa Centrale" e "Venezia e le città venete della Lega Nord". (aise)


Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi