L’Ensemble Arco Antiqua in concerto a Bratislava

BRATISLAVA\ aise\ - Dopo la pausa dovuta alla pandemia, quest'anno torna a Bratislava il concerto italiano dell’Avvento organizzato dall'Istituto Italiano di Cultura con una selezione incentrata sulla musica sacra. Il concerto che vede protagonista l’Ensemble Arco Antiqua si terrà il 5 dicembre presso la Chiesa dei Francescani, edificio di culto più antico della capitale slovacca, e si aprirà e chiuderà con due capisaldi imprescindibili del Barocco italiano, Antonio Vivaldi e Tomaso Albinoni.
Il nucleo del programma propone una selezione di cantate per voce e basso continuo, ancora inedite, del compositore di origine bergamasca Giovanni Battista Brevi, organista attivo a Bergamo, Novara e Milano, che la storiografia musicale ha giudicato al livello dei più celebrati autori della sua epoca, come Giovanni Legrenzi e Giovanni Bassani. I mottetti presentati nel programma appartengono a una raccolta conservata presso la biblioteca del Museo della Musica di Bologna, una delle più importanti istituzioni musicali italiane.
Al cuore del programma, anche una sonata di una straordinaria compositrice seicentesca, Isabella Leonarda. Madre superiora del Collegio di Sant’Orsola a Novara, Leonarda fu una raffinata autrice che, nonostante le difficoltà dell'epoca, riuscì a ricoprire persino il ruolo di maestro di cappella del Duomo della sua città, fatto straordinario per il periodo e dimostrazione inequivocabile del prestigio di cui godeva nell'ambiente musicale.
L’Associazione “Ensemble Arco Antiqua”, con sede ad Arco, nella zona del Garda Trentino, si occupa di diffondere la cultura musicale. L'Associazione è composta da professionisti, provenienti da tutto il mondo, diplomati e laureati con il massimo dei voti, che si sono specializzati in musica antica presso importanti accademie europee come la Schola Cantorum Basiliensis, la Musikhochschule di Trossingen, la Royal Academy di Londra, i dipartimenti di musica antica del Conservatorio di Vicenza e del Conservatorio di Venezia.
L’Associazione Ensemble Arco Antiqua ha alle spalle l’organizzazione di numerosi eventi, tra cui spicca la prima esecuzione moderna della “Missa l’homme armé” di Guillaume Faugues (XV secolo), in occasione della pubblicazione degli Opera Omnia del compositore francese a cura del musicologo Francesco Rocco Rossi, per la casa editrice svizzera Schola Cantorum di Neuchâtel.
L’Ensemble Arco Antiqua si presenta a Bratislava con la seguente formazione: Aurelio Schiavoni, cControtenore in registro di Contralto; Gabriele Levi al clavicembalo; Silvia de Rosso alle viole da gamba e Luca Ventimiglia ai flauti. In programma musiche Antonio Vivaldi, Tomaso Albinoni, Giovanni Battista Brevi e Isabella Leonarda. (aise)