Salone Internazionale del Libro di Torino: spazio ai giovani

TORINO\ aise\ - Mancano solo due giorni all’apertura del Salone Internazionale del Libro di Torino, che torna in presenza all’insegna della “Vita supernova” dal 14 al 18 ottobre al Lingotto Fiere e dedicherà molto spazio e attenzione ai giovani lettori.
Il Bookstock raddoppia: 0-13 e 14+
Da quattordici anni, grazie al fondamentale contributo della Fondazione Compagnia di San Paolo, che oltre a sostenerne la realizzazione ne sviluppa i contenuti insieme al Salone, il Bookstock è la casa delle scuole, dei bambini e delle loro famiglie, dei giovani e di tutti coloro che amano scoprire e sperimentare. Per la prima volta occuperà da una parete all’altra il Padiglione II del Lingotto, con una superficie di 7300 metri quadri. Ma per questa edizione non aumenta soltanto la metratura: per rendere il tutto ancora più accogliente per i tanti pubblici che frequentano lo spazio, il Bookstock raddoppia, costruendo due aree visivamente distinte e con un’offerta culturale specifica.
Da una parte nasce Bookstock 0-13, lo spazio che il Salone crea a misura di bambini e famiglie. Una rinnovata attenzione per i lettori di domani con una sala incontri, 7 spazi laboratori, mostre e baby parking. Dall’altra Bookstock 14+, un progetto che accetta una delle sfide più affascinanti per chi si occupa di promozione del libro e della cultura: costruire un programma di attività capace di attrarre un pubblico di adolescenti. Un luogo che mette i giovani al centro, dando loro la parola, coinvolgendoli negli incontri e impegnandoli in prima persona nella gestione degli spazi attraverso percorsi di PCTO (l’ex alternanza scuola-lavoro). Alla grande piazza centrale e all’Arena il compito di continuare il dialogo generazionale e l’incontro, che da sempre caratterizzano il progetto di Bookstock.
A tenere insieme le due anime c’è anche l’impegno a costruire insieme ai giovani lettori presenti in fiera, un dialogo attorno ai 17 obiettivi dell’Agenda 2030, vera e propria bussola con cui orientarsi all’interno del programma dedicato a ragazze e ragazzi. Sui temi dell’Agenda il Dipartimento Educazione del Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, partner storico del Salone e creatore di installazioni che hanno segnato la storia dello spazio dedicato ai più giovani, realizzerà un grande work in progress aperto alla partecipazione di tutti. Un firmamento contemporaneo caratterizza l’Arena Bookstock, in omaggio al tema del Salone Vita Supernova e alle celebrazioni per il settecentesimo anniversario della morte di Dante.
Bookstock 14+ - I giovani al centro
Il programma delle scuole. Ricco e coraggioso è il programma dedicato agli adolescenti: dalla lectio magistralis di Luca Serianni, in occasione dell’anniversario dantesco, agli appuntamenti con autori internazionali come John Green, star della letteratura per giovani adulti, e Jennifer Niven, autrice dell’acclamato Raccontami di un giorno perfetto, con il suo nuovo romanzo (gli autori saranno in collegamento); ancora in programma numerosi nomi noti della letteratura per ragazzi: Davide Morosinotto, Pierdomenico Baccalario, Enrico Galiano, Manlio Castagna, Marco Magnone, Christian Hill e Marco Ponti, Federico Taddia con Potito Ruggiero, Paolo di Paolo, Marco Baliani; presenti inoltre alcuni esordi straordinari - come quello di Angela Tognolini -, il rap di Amir Issaa e Kento, un tributo a Walter Dean Myers attraverso le parole di Domitilla Pirro, e, dalla Francia, il potente romanzo di Victor Jestin.
Tra gli ospiti sempre attesi Roberto Saviano, che incontra le classi per la prima volta dal vivo, dopo tanti incontri online, per parlare di Gridalo; Mauro Covacich con uno spettacolo su Italo Svevo, gli appuntamenti dell’Associazione Treno della Memoria con numerosi ospiti e il ritorno di una delle ultime testimoni dell’Olocausto Halina Birenbaum.
Una nuova collaborazione con il canale Venti. "Avere vent’anni è difficile. Non si è più adolescenti, ma nemmeno adulti. Si impara a votare, a guidare, a lasciare le persone e a innamorarsi di nuove". È questa la descrizione del canale YouTube Venti, uno degli spazi di confronto e riflessione più interessanti del web, che quest’anno stringe una collaborazione con il Salone e il nuovo Bookstock 14+. Insieme alla redazione di Venti, composta da Irene Graziosi, Pietro Turano, Lorenzo Luporini, Sofia Viscardi e l’illustratrice Giulia Lineette, prende forma una striscia quotidiana di appuntamenti - alle 16.30 in Arena Bookstock - dedicati ad alcuni dei temi più urgenti per le nuove generazioni. Si parte con la scrittrice Silvia Avallone, per proseguire con lo scrittore francese Edouard Louis; seguirà poi un appuntamento con Ilaria Cucchi e un incontro con la blogger e presentatrice Daniela Collu.
Tre dialoghi sul clima con i Fridays For Future. Continua la collaborazione con il comitato Fridays for Future all’interno dei progetti sull’Agenda 2030. Incontri, suggestioni, libri e autori grazie ai quali affrontare alcuni dei temi fondamentali sul futuro del pianeta: Antonio Moresco, Stella Levantesi e un appuntamento sull’attivismo con Giorgio Brizio e Cecilia Strada.
Il programma dopo la scuola. Per i giovani e per tutto il pubblico, un ricco palinsesto di appuntamenti. Si parlerà di divulgazione scientifica e avventure spaziali con Adrian Fartade, Luca Pierri e Leo Ortolani, di diritti e parità di genere con Cathy La Torre, di fumetto con un tributo alla Mafalda di Quino, di grafica e libri d’arte con i MinaLima e Riccardo Falcinelli, di Hogwarts e magia grazie ad un evento su Pottermore. Al Bookstock anche i disegni e le parole di Michele Serra e Alessandro Sanna. Tanto spazio è dunque riservato al fumetto, un linguaggio sempre più attuale e vivo che sa parlare ai giovani e agli adulti. Arriva a Torino l’acclamato fumettista norvegese Øyvind Torseter e, nell’anno dantesco, è previsto un incontro che racconti la Commedia attraverso il fumetto con Paper Dante, Marcello e la versione manga di Go Nagai e ancora le tavole a fumetti di Zuzu, Silvia Vecchini e Sualzo. Attese anche l’attivista e divulgatrice Carlotta Vagnoli per parlare di corpo e femminismo, i tiktoker Mohamed Ismail Bayed e Raissa Russi e My Secret Case.
Momenti finali e Premiazioni. Tradizionale luogo di riconoscimenti, anche quest’anno al Bookstock sono ospitate le premiazioni di alcuni importanti concorsi nazionali e internazionali. Dopo aver distribuito gratuitamente 6000 copie de La Peste di Albert Camus, la prima edizione di Un libro tante scuole - progetto realizzato con il sostegno dell’Associazione delle Fondazioni di origine bancarie del Piemonte e la collaborazione del Ministero dell’Istruzione e di Bompiani - volge al termine. In questa cornice, l’evento di apertura di Bookstock 2021 sarà proprio un incontro su Camus insieme a Ernesto Ferrero, accompagnato dai commenti di Paolo di Paolo alle centinaia di recensioni scritte dai ragazzi; l’evento sarà trasmesso anche in streaming. Nelle ultime settimane, le scuole di tutta Italia hanno votato il decalogo finale del progetto L’Europa ancora da scrivere, realizzato dal Salone e dall’Ufficio in Italia del Parlamento Europeo. Al Lingotto avrà luogo un incontro per scoprire i due decaloghi conclusivi, uno per le scuole primarie e uno per le scuole secondarie, scritti insieme ai ragazzi che hanno partecipato al progetto. Ospite d’onore dell’incontro, lo scrittore spagnolo Javier Cercas, che terrà una lezione sull’Europa pensata ad hoc per i ragazzi.
Torna anche il Premio Strega Ragazze e Ragazzi con due appuntamenti speciali in cui gli autori delle terzine finaliste incontrano le giovani giurie di lettori. Oltre agli autori finalisti, al Salone (in collegamento) anche la vincitrice del Miglior libro d'esordio Lucilla di Annet Schaap. I finalisti sono: Alex Cousseau, Giuseppe Ferrario e Rose Lagercrantz, per la categoria 6+; Alessandro Barbaglia, Bjarne Reuter e Juris Zvirgzdiņš, per la categoria 8+; Infine, per la categoria 11+, Davide Morosinotto, Silvia Vecchini e Jakob Wegelius.
Domenica sarà la giornata dei momenti di premiazione dei concorsi per le scuole e gli studenti promossi dal Centro per il libro e la lettura – MiC nel 2021: Quando i ragazzi ci insegnano; BookTuber Prize e Cercatori di poesia nascosta.
Mentre, come da tradizione, lunedì si terranno al Salone gli incontri conclusivi di Adotta uno scrittore, progetto che porta nelle scuole di ogni ordine grado, nelle case di reclusione e nelle università i grandi protagonisti della letteratura italiana e non solo; sarà un’occasione di festa per le classi che hanno partecipato ad Adotta uno scrittore. Il progetto è arrivato alla sua XIX edizione grazie al sostegno dell’Associazione delle Fondazioni di origine bancarie del Piemonte e della Fondazione con il Sud e il supporto del Cesp-rete scuole ristrette.
È in programma lunedì 18 ottobre, al Lingotto, anche l’attesissima finale dei Comix Games, il concorso nazionale di ludolinguistica per le scuole medie e superiori, realizzato in collaborazione con Comix e Repubblica@scuola. I 18 finalisti, provenienti da ogni parte d’Italia, sono pronti a giocare assieme ai propri compagni di classe per aggiudicarsi il titolo di Campioni nazionali dei Comix Games.
Sempre lunedì, in Sala Blu, si terrà la cerimonia di premiazione della XII edizione del Premio Nazionale Nati per Leggere, istituito nel 2009 dalla Regione Piemonte, in cui verranno rivelati i vincitori delle tre sezioni che compongono il Premio: Nascere con i libri, Reti di libri e Pasquale Causa.
I giovani al Bookstock
Gruppi di lettura. Lettori giovani e giovanissimi saranno protagonisti al Salone. Tornano i gruppi di lettura frequentati da ragazze e ragazzi: quest’anno arrivano da Milano e da Cuneo, da Torino e da Ravenna, da Pordenone e da Ferrara. I gruppi incontreranno alcuni dei più importanti autori per ragazzi del panorama italiano e internazionale e dialogheranno con loro di fronte a una platea di coetanei e non solo.
Torna in presenza anche la Redazione del Bookblog. I cinque giorni del Salone raccontati dai ragazzi e dalle ragazze: interviste agli ospiti, resoconti, reportage dalla fiera, in collaborazione come sempre con il quotidiano torinese La Stampa; si potranno riconoscere i bookbloggers tra i padiglioni del Lingotto per le loro magliette rosse. Completamente rinnovata la piattaforma tramite cui gli studenti e le studentesse possono scrivere tutto l’anno attorno ai progetti che il Salone dedica alle scuole: Un libro tante scuole, Adotta uno scrittore, L’Europa ancora da scrivere, Staffetta Dantesca e la sezione Scaffale per le recensioni.
Come ogni anno, saranno presenti 120 giovani in PCTO (l’ex alternanza scuola-lavoro) per accogliere al Salone le classi e il pubblico, grazie alle collaborazioni con Torino Rete Libri e l’Istituto Carlo Ignazio Giulio che accompagnano da anni il Salone.
Il Buono da Leggere per i ragazzi in visita. Oltre alle scuole, anche i ragazzi dai 15 ai 24 anni domiciliati in Piemonte potranno usufruire di una quota dei Buoni da Leggere (del valore di 10 euro) messi a disposizione dalla Regione Piemonte. Un sostegno concreto alla promozione della lettura tra i giovani e agli editori presenti al Salone con il loro stand. Saranno inoltre ospiti speciali, con ingressi gratuiti, le classi torinesi che hanno aderito al progetto “La Bella Stagione” della Fondazione Compagnia di San Paolo e del Consorzio Xkè 0-13, nato nell’ambito dell’iniziativa “2021.Un’estate insieme” per offrire a classi e gruppi estivi un palinsesto di proposte culturali come strumento per restituire a bambini e ragazzi occasioni di apprendimento e di scoperta che il territorio può offrire.
Bookstock 0-13 - Il Salone a misura di bambini
Dante e lo Strega, la Schiappa e il Dr. Seuss, il Children’s Laureate, tanti autori e tante autrici, storie e figure, appuntamenti con le classi e le famiglie, laboratori, spettacoli, fumetti, lo streaming e perfino le pandemie. Tutto questo e molto altro a Bookstock 0-13, lo spazio che il Salone del Libro dedica ai visitatori più giovani: i bambini e le bambine, le ragazze e i ragazzi, le classi e le famiglie.
Il programma per le scuole. Ogni anno, alcune autrici e autori significativi del panorama editoriale internazionale sono protagonisti degli appuntamenti del Salone per i più giovani. Per cominciare, ci sarà Jeff Kinney, autore del Diario di una schiappa, serie di libri che ha venduto oltre 60 milioni di copie nel mondo. Dalla Serbia arriva Jasminka Petrović per raccontare l’estate di un’adolescente, sullo sfondo la memoria dolorosa della guerra jugoslava. Un’altra estate è presente nel romanzo La mia vita dorata da re, di Jenny Jägerfeld, scrittrice e psicologa svedese. Mentre il sé passa attraverso il corpo in un’enciclopedia bizzarra realizzata dalla francese Katy Couprie.
Dall’Italia. Non poteva mancare, a Vita Supernova, il Sommo Poeta: celebrato, interpretato e soprattutto raccontato in un grande appuntamento che riunisce sul palco dell’Arena Bookstock l’accademica Arianna Punzi, Pierdomenico Baccalario e Daniele Aristarco. Nutrita come sempre la presenza degli autori e delle autrici italiane che arrivano per presentare i loro libri e per affrontare temi importanti. Matteo Bussola, Alice Keller, Veronica Truttero e Davide Calì discutono di ruoli e stereotipi di genere. Di razzismo e pregiudizio si parla invece con Igiaba Scego, Giuliana Facchini e Takoua Ben Mohamed. Conversano poi di pandemie e virus l’immunologa Antonella Viola e il giornalista Federico Taddia. Alle sfide che ragazzi e ragazze lanciano al mondo degli adulti per un futuro migliore e sostenibile è dedicato l’incontro con Vichi De Marchi e Roberto Morgese. La sostenibilità a fumetti”, possibile grazie alla collaborazione con Iren: un percorso in cui alcuni alunni delle scuole primarie avranno l’opportunità di incontrare un fumettista per scoprire come si costruisce una storia disegnata. Un appuntamento attesissimo - tra il colore e la magia delle illustrazioni che si compongono in diretta - è quello con Gek Tessaro e, nell’anno dedicato al Poeta, Roberto Piumini racconta il poeta Ugo Foscolo. Tra i romanzieri presenti: Davide Morosinotto, maestro d’avventura, Luigi Garlando, Gaia Guasti e Andrea Valente. E ancora Giuseppe Festa, con una storia che dispensa sospetto e mistero e Daniele Zovi scrittore e divulgatore, esperto di foreste e di animali selvatici. Si snoda tra la narrativa di Jules Verne e la divulgazione storica l’appuntamento che vede protagonisti Tommaso Maiorelli e Carla Manea con Anselmo Roveda e Marco Paci tutto dedicato agli atlanti. Il piacere dello sguardo è parte indispensabile della lettura: dagli albi illustrati ai libri a fumetti, l’immagine è protagonista anche in questa edizione del Salone del libro. Tra gli incontri: Pera Toons, i fumetti nel laboratorio di Gud e ancora Marco Paschetta. Si passa dall’albo illustrato al laboratorio di illustrazione e disegno coi bambini insieme a Lorenzo Terranera, Marco Somà, Noemi Vola, Sergio Olivotti, Rossana Bossù e Alberto Lot.
Children’s Laureate. Nata in Inghilterra nel 1999, la figura del Children’s Laureate, o ambasciatore della lettura, è arrivata anche in Italia, promossa da ALIR, Associazione delle librerie indipendenti per ragazzi, e sostenuta da Ibby Italia. A ottenere per primo questo titolo, che è insieme un riconoscimento per il lavoro svolto e un’assunzione di responsabilità verso la diffusione dei “valori” della lettura tra i giovani, è stato Alessandro Sanna, illustratore, artista e autore mantovano che sarà al Salone con una performance visuale che mette in evidenza tanto la sua arte quanto il suo disegno, per la diffusione della cultura della lettura.
Il programma per le famiglie. Ai tanti appuntamenti dedicati alle scuole risponde un ricco calendario di incontri rivolti a bambini e bambine che fanno visita al Salone insieme alle loro famiglie. Alessandro Cattelan racconta le avventure domestiche della piccola detective Emma, mentre al Dr. Seuss, uno tra i più amati autori di libri per bambini nella storia della letteratura infantile americana, è dedicato un appuntamento speciale con una raccolta di storie imperdibili. Inoltre il tradizionale incontro con Geronimo Stilton, il cittadino più illustre di Topazia, idolo di generazioni di topi e di lettori: uno spettacolo per parlare di diversità attraverso la fiaba e la musica. Ancora personaggi amatissimi: la Nuvola Olga e Nina, la sua amica bambina; a presentarle, ovviamente, è Nicoletta Costa. Poi Eva Montanari, Silvia Vecchini e Sualzo per parlare e leggere fumetti anche da piccolissimi, gli ArcheoKids per raccontare l’archeologia e il patrimonio nascosto del nostro paese e una serie di attività laboratoriali legate all’acqua curate da SMAT. Questo spazio invita i giovanissimi lettori e le famiglie ad ascoltare storie, maneggiare libri, fare un viaggio tra narrazioni diverse. Allo stand Nati per Leggere, i laboratori di lettura aspettano i bambini e le bambine, che accompagnati da autori come Veronica Truttero e Bernadette Gervais ascolteranno le storie più varie e fantasiose, anche insieme al simpaticissimo Bombetta. Presente poi un fitto palinsesto di laboratori di lettura con i libri finalisti del premio, curati dalle Biblioteche civiche di Torino, per imparare a leggere ancora prima di camminare.
Non può mancare un appuntamento più serio, ma non serioso, quello con l’enciclopedia Treccani, che presenta due progetti editoriali – Treccani Junior e Treccani dei Ragazzi – caratterizzati dalla ricchezza dei contenuti, dalla freschezza della forma e da un considerevole apparato iconografico, composto da immagini fotografiche, illustrazioni e anche fumetti.
Call for proposal: i laboratori sugli obiettivi dell’Agenda 2030
Nel dicembre 2019 è stata lanciata una call, insieme a Fondazione Compagnia di San Paolo, agli enti del territorio e al mondo dell’associazionismo, per portare all’interno del programma di Bookstock attività laboratoriali legate agli obiettivi dell’Agenda 2030. A quasi due anni di distanza sono 27 gli enti che hanno confermato la loro partecipazione al Salone proponendo laboratori che legano le loro attività agli SDG’s. Tra questi alcuni partner storici di Bookstock, come la Fondazione per la Scuola della Compagnia di San Paolo con proposte per bambini e famiglie legate alla sperimentazione con il digitale e con Xkè? Il laboratorio della curiosità con Sfide mondiali, un’attività che tiene insieme tutti i 17 goal; la Fondazione Tancredi di Barolo - MUSLI (Museo della Scuola e del Libro per l'Infanzia) con un dialogo tra la fantascienza e l’Agenda 2030; Fondazione Paideia con letture di libri inclusivi. Tra le new entries, il Museo A come Ambiente - MAcA con un laboratorio sui cambiamenti climatici; il Museo Egizio con un’attività che coniuga l’antichità con le sfide del prossimo futuro; la Venaria Reale con due appuntamenti per parlare di rispetto della natura attraverso i giardini della Reggia.
L’Albero Azzurro festeggia al Salone i suoi trent’anni (+ 1)
Il programma più longevo della tv dei ragazzi sarà celebrato in occasione di Vita Supernova. Rai Ragazzi festeggerà infatti i 30(+1) anni della trasmissione L’Albero Azzurro in occasione della più importante manifestazione italiana dedicata all’editoria, portando al Salone del Libro, all’interno dello spazio dedicato ai ragazzi, lo storico Albero Azzurro, da cui uscirà magicamente Dodò. Inoltre, un convegno inserito nel percorso di formazione dedicato a docenti e bibliotecari, sarà l’occasione per incontrare i protagonisti del programma.
In mostra le tavole del Silent Book Contest
Libri che raccontano delle storie senza usare le parole: i silent book. Al Bookstock 0-13, un viaggio tra le 84 tavole dei 14 finalisti del Silent Book Contest 2021 e del vincitore del Silent Book Contest Junior 2020, oltre a una selezione dei libri vincitori delle passate edizioni. Nella giornata di sabato si terrà la proclamazione dell’opera vincitrice del Silent Book Contest 2021, scelta dalla Giuria Internazionale tra i 14 finalisti, che sarà portata in anteprima al Salone da Carthusia Edizioni. Torna inoltre al Salone la mostra realizzata da Carthusia Edizioni in collaborazione con: Bologna Children’s Book Fair, Comune di Mulazzo, Associazione Montereggio Paese dei Librai, IOB International Organisation of Book Towns, IBBY Italia, Centro per il libro e la lettura - MiC, Rai Ragazzi e Rai Radio 3.
SalTo Scuola - Tutti i modi per stare al Salone
Il Salone riapre alle scolaresche, ma quest’anno sarà possibile essere al Salone anche rimanendo in classe: il Bookstock ha pensato alle tante classi che vorrebbero essere a Torino, ma dovranno forse rimandare la gita al prossimo maggio. Non sarà la stessa cosa, ma si tratta di un espediente per condividere in qualche modo l'atmosfera del più grande evento italiano dedicato all’editoria, grazie agli appuntamenti in streaming e ad una gita virtuale.
Grandi appuntamenti in streaming all’Arena Bookstock. Grandi ospiti e momenti conclusivi dei progetti che ci hanno accompagnato in questo anno scolastico; l’incontro di apertura con Ernesto Ferrero, Javier Cercas, la lezione di Luca Serianni sulla lingua di Dante, la performance disegnata di Alessandro Sanna e i grandi autori stranieri in collegamento: John Green, Jeff Kinney, e Jennifer Niven.
In gita online. Il 15 e il 16 ottobre CodyTrip sarà al Salone del Libro di Torino, per colmare le distanze e consentire a tutti di incontrare autori e editori, visitare stand, intrufolarsi dietro le quinte, esplorare il Lingotto e prendere parte a laboratori didattici in compagnia di Alessandro Bogliolo. CodyTrip è un viaggio d’istruzione online, che usa le tecnologie digitali in modo originale e semplicissimo, per permettere alle scuole di tutta Italia di condividere intense esperienze formative, è un progetto di DIGIT srl, in collaborazione con l’Università di Urbino e con Giunti Scuola.
Speciale scuole Piemonte. Le scuole piemontesi potranno ricevere (fino ad esaurimento) il Buono da leggere messo a disposizione dalla Regione Piemonte: un buono da 10 euro per ciascun ragazzo delle scuole secondarie di primo e secondo grado. Dieci buoni da 10 euro per un totale di 100 euro per le classi di scuola primaria. I buoni saranno assegnati attraverso la procedura di prenotazione della visita e potranno essere ritirati e spesi al Lingotto negli stand degli editori. Le classi di scuola secondaria del Piemonte potranno usufruire dei biglietti messi a disposizione dall’Associazione delle Fondazioni di origine bancaria del Piemonte.
Grazie alla collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale - Ambito territoriale di Torino è in via di definizione un patto educativo di comunità che ha l’intento di favorire la partecipazione al Salone degli studenti di alcune istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado dell’area metropolitana. (aise)