Accordo Italia – Canada per la mobilità giovanile: sì definitivo del Senato

ROMA\ aise\ - Nella seduta di ieri, il Senato ha approvato in via definitiva il ddl di ratifica dell'Accordo Italia – Canada in materia di mobilità giovanile.
Relatore del provvedimento, il senatore Di Micco ha sostenuto che l’accordo - sottoscritto dall'Italia e dal Canada fra il dicembre 2020 e il febbraio 2021 – nell’ambito del “progressivo rafforzamento delle relazioni bilaterali tra l'Italia e il Canada”, punta a “migliorare le possibilità di scambio ed esperienza tra i cittadini dei due Paesi, creando opportunità di formazione professionale per i giovani che si affacciano al mondo del lavoro”.
In particolare, ha illustrato il senatore, “la nuova intesa prevede due nuove categorie di partecipanti al programma di scambi: quella degli young professional, ovvero i titolari di un titolo di studio postuniversitario, equivalente alla laurea triennale, che vogliano acquisire un'esperienza lavorativa nel Paese ospite, e quella denominata international co-op, rivolta a studenti che, al fine di completare il proprio corso di studi post secondario, intendano effettuare un tirocinio curriculare su materie correlate al proprio percorso di studio presso un'azienda operante nel Paese ospite”.
Posto che l'accordo “non presenta profili di incompatibilità con la normativa nazionale, né con l'ordinamento dell'Unione europea e gli altri obblighi internazionali sottoscritti dal nostro Paese”, il relatore ha proposto l'approvazione del disegno di legge di ratifica, votata da tutti i partiti presenti in Aula. (aise)