MILLEPROROGHE ALLA CAMERA/ BREXIT: AUDIZIONE DELL’AMBASCIATRICE MORRIS

MILLEPROROGHE ALLA CAMERA/ BREXIT: AUDIZIONE DELL’AMBASCIATRICE MORRIS

ROMA\ aise\ - È iniziato a Montecitorio l’esame del decreto Milleproroghe che impegnerà i lavori d’Aula fino a giovedì con una sola interruzione. Mercoledì, infatti, prima in Senato e poi alla Camera, il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte interverrà in vista del Consiglio europeo straordinario del 20 febbraio.
Questa settimana, in Commissione Affari Costituzionali della Camera si riunirà solo il Comitato per i pareri.
Le Commissioni riunite Affari esteri e Politiche dell'Unione europea, invece, svolgeranno l'audizione dell'Ambasciatore del Regno Unito in Italia, Jill Morris, nell'ambito dell'indagine conoscitiva sui negoziati relativi alla Brexit e sul relativo impatto per l'Italia, dopo aver sentito - la scorsa settimana – l’ambasciatore italiano a Londra, Trombetta. La Commissione Esteri, inoltre, svolgerà le audizioni del Portavoce di Amnesty International Italia, Riccardo Noury; della Coordinatrice nazionale per la lotta contro l'antisemitismo, professoressa Milena Santerini, e del Capo della delegazione italiana presso la International Holocaust Remembrance Alliance (IHRA), Luigi Maccotta, nell'ambito dell'indagine conoscitiva sull'impegno dell'Italia nella comunità internazionale per la promozione e tutela dei diritti umani e contro le discriminazioni. In agenda anche l'audizione di rappresentanti della piattaforma delle ONG italiane in Palestina, nell'ambito dell'indagine conoscitiva sulla politica estera dell'Italia per la pace e la stabilità nel Mediterraneo, e, in sede referente, il seguito dell'esame della proposta di legge sulla Istituzione della Giornata nazionale degli italiani nel mondo.
Audizioni anche in Commissione Finanze, nell’ambito delle agevolazioni fiscali per la diffusione dei veicoli ad energia elettrica, alle Attività produttive – questa volta in merito alla proposta di legge sul Mercato interno del gas naturale – e in Commissione Lavoro dove saranno ascoltati rappresentanti del Cnel in merito alla posizione assicurativa dei dipendenti dei partiti politici.
In Commissione Cultura, invece, proseguirà l’esame della proposta di legge in materia di ambiti territoriali e chiamata diretta dei docenti, mentre i colleghi degli Affari Sociali inizieranno l’esame dello Schema di decreto legislativo di attuazione della direttiva Euratom, che stabilisce norme fondamentali di sicurezza relative alla protezione contro i pericoli derivanti dall'esposizione alle radiazioni ionizzanti.
In Senato, la Commissione Affari Costituzionali, in sede referente, ha in agenda il ddl costituzionale sulla priorità di esercizio dell'azione penale.
La Commissione Affari Esteri è chiamata a decidere su una indagine conoscitiva sul futuro dell'Europa, mentre la Commissione Difesa ha in programma l'avvio della discussione, in sede redigente, dell'Atto concernente i richiami in servizio dalla riserva di complemento.
In Commissione Finanze prosegue l'esame, avviato la scorsa settimana, delle misure urgenti per la riduzione della pressione fiscale sul lavoro dipendente.
Le Commissioni Istruzione del Senato e Cultura della Camera, in seduta congiunta, mercoledì hanno in programma l'audizione del Ministro dell'istruzione, Lucia Azzolina, sulle linee programmatiche del suo Dicastero.
Infine, l'Ufficio di Presidenza della Commissione Industria ha in agenda alcune audizioni su automotive italiano e competitività. (aise)