PORTALE UNICO PER GLI ITALIANI ALL’ESTERO: VERSO UN TESTO UNIFICATO DELLE RISOLUZIONI

PORTALE UNICO PER GLI ITALIANI ALL’ESTERO: VERSO UN TESTO UNIFICATO DELLE RISOLUZIONI

ROMA\ aise\ - Un breve passaggio dei lavori della Commissione esteri della Camera ha riguardato ieri il tema degli “strumenti informatici a supporto dei connazionali all’estero”, oggetto di sei risoluzioni presentate da 5 deputati di tutti gli schieramenti: Grande (M5S), Nissoli (Fi), Zoffili (Lega), Schirò (Pd) e Siragusa (M5S) che ne ha presentate due.
Dopo le audizioni di Vignali (Dgit) e Verrecchia (Unità di crisi), la presidente della Commissione Grande ha informato i colleghi che, in qualità di presentatrice di una delle risoluzioni, si riserva di presentare una proposta di testo unificato.
Un testo che, per Siragusa, non potrà prescindere dalla costituzione di un Portale unico che, ha ribadito, “potrebbe rappresentare una versione ulteriormente sviluppata della applicazione “Mappamondo” già esistente, che sia a disposizione di tutti i connazionali all'estero, anche di coloro che siano in procinto di rientrare in Italia. Il portale, oltre a contenere quanto oggi è già previsto dal portale “Fast It” per i servizi consolari online, dovrebbe infatti essere onnicomprensivo di ogni informazione utile ai connazionali che a vario titolo siano all'estero o si accingano ad andarci, anche rispetto a strumenti poco conosciuti ma assai importanti in specifiche circostanze, come ad esempio le misure di supporto ai lavoratori disoccupati e rimpatriati”. Questo, ha sottolineato, “è un profilo da considerare dirimente ai fini della stesura del testo unificato”.
A sostegno del testo unificato anche Zoffili che ha auspicato che il testo “sia il più possibile improntato a concretezza ed efficacia, nell'interesse dei connazionali all'estero”. (aise) 

Newsletter
Rassegna Stampa
 Visualizza tutti gli articoli
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli