LA VENEZIA DEL MEDIOEVO: ULTIMO APPUNTAMENTO DEL CICLO “INCONTRIAMOCI IN MARCIANA”

 LA VENEZIA DEL MEDIOEVO: ULTIMO APPUNTAMENTO DEL CICLO “INCONTRIAMOCI IN MARCIANA”

VENEZIA\ aise\ - Ultimo appuntamento del ciclo “Incontriamoci in Marciana”: giovedì prossimo, 20 giugno, la Biblioteca Nazionale Marciana a Venezia ospiterà, dalle 17.00, la presentazione del romanzo storico di Marco Salvador “Una saga veneziana” (Pordenone, Edizioni Biblioteca dell’Immagine, 2019).
Introdotto da Stefano Campagnolo, direttore della Biblioteca Nazionale Marciana, l’autore dialogherà con Annalisa Bruni (Biblioteca Nazionale Marciana).
La Venezia del Medioevo. La storia di una potente famiglia nella Venezia medievale, allora la città più bella, ricca e popolosa d'Europa. Quotidianità, felicità, amori e dolori in una società e in una Venezia che è al massimo della potenza e della ricchezza. Una Venezia aperta e laica che forniva a tutti l'opportunità di una vita migliore alla sola condizione di accettare un principio basilare: "Prima so' venexiàn e dopo cristiàn".
Marco Salvador è nato a San Lorenzo, in provincia di Pordenone, nella casa in cui vive tutt’oggi. Ricercatore storico, per professione e per passione, con un interesse particolare per il Medioevo, è autore di numerosi saggi. Nel romanzo ha esordito con un trittico dedicato ai Longobardi.
A questo ne è seguito un altro che, prendendo spunto dalla vita di Ezzelino da Romano, ha accompagnato il lettore dal medioevo al rinascimento. Nel contempo ha pubblicato tre romanzi incentrati su tematiche come la vecchiaia, l'eutanasia e la sessualità. La narrativa di Salvador, sia essa di ambientazione storica sia d'impegno civile, ha una costante: la critica, alle volte feroce, al potere quando questo è sopraffazione o finalizzato unicamente a soddisfare personali ambizioni e interessi. Il tutto con una scrittura agile eppure intrigante sia nella prosa sia nelle trame, in grado di non annoiare il lettore neppure trattando tematiche complesse.
Le sue opere hanno ottenuto ottime critiche, traduzioni in varie lingue e numerosi riconoscimenti. A prova dell'accuratezza delle ambientazioni e ricostruzioni storiche, gli è stato assegnato il più prestigioso premio per la divulgazione storica: il Premio Riccardo Francovich, nel 2013 (altri vincitori: Alessando Barbero, Pupi Avati, Franco Cardini, Piero Angela e Chiara Frugoni). Per Piemme ha pubblicato: Il longobardo, La vendetta del longobardo, L’ultimo longobardo, La palude degli eroi, L’erede degli dei e Il sentiero dell'onore. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi