“BEMBO RITROVATO”: A VENEZIA LA PRESENTAZIONE DEL VOLUME

“BEMBO RITROVATO”: A VENEZIA LA PRESENTAZIONE DEL VOLUME

VENEZIA\ aise\ - Verrà presentato alla Biblioteca Nazionale Marciana di Venezia, martedì prossimo, 12 novembre, alle 17.00, il volume “Bembo ritrovato. Il postillato autografo delle Prose”, a cura di Fabio Massimo Bertolo, Marco Cursi e Carlo Pulsoni.
Oltre agli autori, interverranno alla serata Tiziano Zanato, Professore Ordinario di Letteratura Italiana all’università Ca’ Foscari di Venezia, ed Elisa Curti, Ricercatrice di Letteratura italiana sempre presso la Ca’ Foscari).
Per l’occasione sarà possibile visionare il postillato bembiano, che verrà presentato dal Direttore dell’Archivio di Stato di Venezia, Gianni Penzo Doria, e dal Direttore della Biblioteca Marciana, Stefano Campagnolo.
La scoperta di un autografo rappresenta certamente un evento fortunato nella ricostruzione testuale di un'opera. Ma come bisogna comportarsi quando si rinviene l'edizione di una delle opere più importanti della nostra storia letteraria, recante in margine postille autografe che contengono varianti, rimandi e annotazioni riferite a controlli che l'autore si riprometteva di fare, se l'opera in questione è stata letta nel corso dei secoli in un'altra forma, che ne costituisce una vera e propria vulgata?
È questo il caso del postillato autografo, finora sconosciuto, della prima edizione delle Prose di Pietro Bembo, di recente identificato e oggetto del presente studio. I frequenti interventi di mano del Bembo negli ampi margini dei fogli permettono di ricostruire non solo le modifiche testuali che confluirono nella seconda e nella terza edizione, ma anche di venire a conoscenza di riflessioni linguistiche e di rimandi a passi di opere prese a modello finora ignoti. Lo studio di carattere filologico è preceduto da un’accurata ricostruzione della storia del postillato e seguito da un’analisi paleografica delle notazioni del Bembo; il volume si chiude con l'edizione del testo secondo l'ultima volontà d'autore, attestata dagli interventi autografi che Bembo appose al suo libro.
Fabio Massimo Bertolo, bibliologo, è amministratore delegato di Finarte e direttore della casa d’aste Minerva Auctions. Marco Cursi è Professore Ordinario di Paleografia presso l’Università degli Studi di Napoli – Federico II.
Carlo Pulsoni è Professore Ordinario di Filologia romanza presso l’Università degli Studi di Perugia. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi