BUENOS AIRES: ARTE VIRTUALE AL FEMMINILE

BUENOS AIRES: ARTE VIRTUALE AL FEMMINILE

BUENOS AIRES\ aise\ - Non potendo organizzare eventi concretamente, continua l'iniziativa dell'Ambasciata d'Italia a Buenos Aires che, dal proprio sito Internet, presenta virtualmente le anteprime di due nuove mostre: “Los Diarios del Alma” di Maria Lai e “¿Qué Puede el Humo Hacerle al Hierro?” di Bruna Esposito, entrambe al Centro d’Arte Contemporaneo del Museo dell’Università Nazionale Tres de Febrero (MUNTREF).
Le due esposizioni sono momentaneamente chiuse al pubblico a causa delle restrizioni imposte dalla pandemia di Covid-19. Ciononostante, sono stati realizzati una serie di contenuti per consentire al pubblico di conoscere comunque le opere in mostra: una visita virtuale di “Los Diarios del Alma”, una video performance di Bruna Esposito “L’infinito di Leopardi” nella lingua dei segni e alcuni contributi e interviste dei curatori di entrambe le mostre, che consentiranno di apprezzare l’opera e le figure di due tra le piu’ importanti artiste dell’arte contemporanea italiana.
“Los Diarios del Alma” è una retrospettiva dedicata all’artista italiana Maria Lai, realizzata dall’Università Nazionale Tres de Febrero insieme al Museo Nazionale delle Arti del XXI Secolo (MAXXI) di Roma, con il sostegno dell’Ambasciata d’Italia a Buenos Aires e dell’Italian Council, l’ente per la promozione dell’arte contemporanea italiana nel mondo.
Adattamento dell’esposizione “Tenendo per mano il sole”, che ha avuto luogo lo scorso anno nelle sale del MAXXI di Roma per commemorare i 100 anni dalla nascita dell’artista sarda, “Los diarios del alma” si centra sulla produzione di Lai a partire dagli anni sessanta, quando riscopre il senso del mito e delle leggende della sua terra, comprende l’importanza delle tradizioni, osserva con interesse le correnti emergenti contemporanee ed inizia ad intervenire sugli elementi propri della vita quotidiana, come il telaio, il filo, i tessuti.
La mostra, che comprende oltre cento opere, è suddivisibile in tre grandi categorie: una serie di “libri cuciti”, una di “cartografie” ed infine la video-performance “Legarsi alla montagna”, dove unisce un intero paese alla montagna.
“¿Qué Puede el Humo Hacerle al Hierro?” è la prima personale in Argentina dedicata all’artista contemporanea italiana Bruna Esposito, realizzata dall’Università Nazionale de Tres de Febrero con il sostegno dell’Ambasciata d’Italia a Buenos Aires. La mostra si configura come una successione di spazi autonomi e interconnessi, legati dal concetto di natura, ove materiali naturali si combinano con oggetti di uso quotidiano. La natura come costruzione artificiale e l’artificiale come costrutto naturale stabiliscono un interscambio fluido e mettono in discussione la rigidità della categorizzazione dicotomica. (aise)


Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi