Cipro celebra Dante

NICOSIA\ aise\ - Proseguono a Cipro le celebrazioni per i 700 anni dalla morte di Dante Alighieri. Il prossimo appuntamento, come segnalato dall’Ambasciata d’Italia a Nicosia, è un convegno internazionale sul tema “Dante e la Grecia” in programma presso l’Axiothea Cultural Center il 27 e 28 settembre prossimi.
Il progetto è promosso dalla Società Filellenica Italiana, presieduta dal professor Marco Galdi, dell’Università di Salerno. Numerose le istituzioni italiane, greche e cipriote che hanno collaborato all’iniziativa: Comitati di Atene e di Nicosia della Società Dante Alighieri, l’Associazione SEPI e la Casa Editrice ETP Books di Atene, la Lectura Dantis Metelliana, nonché il Dipartimento di Studi Umanistici e il Dipartimento di Scienze Umane, filosofiche e della formazione dell’Università degli Studi di Salerno e il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università “Aldo Moro” di Bari.
Nella giornata del 27 settembre il professor Pieris, responsabile della sessione “Dante nelle Acque di Cipro”, evidenzierà la presenza di Dante nella letteratura greco-cipriota, mentre il 28 una proiezione e una rappresentazione teatrale celebreranno i 700 anni della morte di Dante. L'evento si svolge sotto il patrocinio dell'Ambasciata d'Italia.
La Conferenza si sposterà successivamente ad Atene e poi si articolerà in una serie di tavole rotonde in Italia a Bari, Salerno e Milano, per concludersi il 20 novembre sulla tomba di Dante a Ravenna con la recita dei versi del Sommo Poeta in lingua greca.
Il programma completo del Convegno è disponibile qui. (aise)