CONCLUSA CON GRANDE SUCCESSO IN CANADA L’OTTAVA EDIZIONE DELL’ICFF 2019

CONCLUSA CON GRANDE SUCCESSO IN CANADA L’OTTAVA EDIZIONE DELL’ICFF 2019

TORONTO\ aise\ - Grande successo per l’ottava edizione dell’ICFF 2019 che si è conclusa con un omaggio al premio Oscar Nick Vallelonga, produttore del film "Green Book". A vincere il Premio del pubblico ICFF 2019 sono stati i film "Io sono Mia", ispirato alla vita della grande cantante Mia Martini, e "Nati 2 volte", un lungometraggio ispirato dalla vera storia di un transessuale italiano e diretto da Pierluigi Di Lallo. Barbareschi, produttore e attore ospite della manifestazione, è stato insignito del premio ICFF Best Producer Award 2019; "Dolceroma", di cui è produttore, ha aperto il festival facendo registrare il tutto esaurito in sala.
L’ICFF Empire Community Award è andato al filmmaker e sceneggiatore italoamericano Nick Vallelonga, per il suo recente film "Green Book", basato sulla storia di suo padre, noto come Tony Lip; il film era già vincitore di ben tre premi Oscar 2019, come miglior film, migliore sceneggiatura e per l’attore non protagonista.
L’ICFF, presentato da IC Savings, è affiliato all’iniziativa Fare Cinema, la Settimana del cinema italiano nel mondo e sostenuto dall’Ambasciata d’Italia in Canada e dai Consolati di Toronto, Montreal e Vancouver. La rassegna, giunta all’ottava edizione, si è conclusa con uno splendido gala nel The Ritz-Carlton di Toronto, dove tra una portata e l’altra preparata da importanti chef italiani, sono stati assegnati gran parte dei trofei della manifestazione.
Al compositore Nicola Piovani, vincitore dell’Oscar nel 1999, per la colonna sonora de "La vita è bella" e creatore di oltre 150 colonne sonore, è andato l’ICFF Lifetime Achievement Award. Piovani ha ricevuto l’ambito premio alla carriera al termine del suo concerto, intitolato "La musica è pericolosa", svoltosi al TIFF Bell Lightbox di Toronto. Tre bis e tre standing ovation per Piovani, che ha incantato il pubblico canadese con una carrellata dei suoi più importanti successi, inframmezzati dalle testimonianze delle sue incredibili collaborazioni con tanti importanti registi cinematografici.
Piera Detassis, direttrice dei premi David di Donatello e presidente onoraria della giuria ICFF 2019, ha annunciato il premio della critica vinto dal film "Figlia mia" di Laura Bispuri e allo stesso tempo ha ricevuto l’ICFF Special Achievement Award per il suo contributo alla promozione del cinema di qualità.
A Marco Giudici, direttore di RAI Italia, è stato attribuito l’ICFF Award of Excellence per il suo lavoro volto a promuovere la diffusione di film e serie televisive nel continuo scambio culturale tra Italia e Canada. "L’amica geniale" ha vinto il premio per miglior serie televisiva, riconoscimento ritirato dalla producer di RAI Fiction Sara Polese.
L’attore, regista e conduttore televisivo Ezio Greggio - ospite speciale del festival, a Toronto, Ottawa e Montreal - è stato premiato con lo Special Achievement Award per la sua carriera trentennale nel mondo dello spettacolo ed in particolare per il contributo dato alla diffusione della commedia italiana nel mondo.
L’attrice, presentatrice ed imitatrice Virginia Raffaele, ospite a Toronto e a Vaughan per promuovere il "best of" Come quando fuori piove, film che l’ha vista protagonista in quattro differenti ruoli, è stata premiata con l’ICFF Special Achievement Award come miglior attrice.
Infine, al compositore e regista, Davide Cavuti è stato assegnato l’ICFF Award of Excellence per il suo film "Lectura Ovidii", ispirato alla vita ed alle opere del grande poeta latino Ovidio.
Come sempre, l’ICFF assume un’importanza molto significativa per la promozione delle co-produzioni italocanadesi, a conferma dello stretto rapporto che intercorre tra i due Paesi dal punto di vista artistico. Un valido esempio è rappresentato dal film "From the Vine", tratto dal romanzo "Finding Marco" scritto da Ken Cancellara, produttore esecutivo del film diretto da Sean Cisterna che ha vinto l’IC Savings Award 2019.
Durante questa edizione del festival, oltre alle proiezioni cinematografiche, si sono tenuti eventi speciali di grande interesse quali ICFF Musica, ICFF Architettura &Design, ICFF Letteratura ed ICFF Moda.
Il direttore artistico del festival, Cristiano de Florentiis, ha voluto sottolineare la sua grande soddisfazione per "il successo di pubblico, oltre 40mila spettatori, ottenuto da questa edizione del festival, che - da Toronto, a Montreal e Vancouver - ha riunito al cinema più di quarantamila spettatori, nell’arco di nove giorni di proiezioni".
A Montreal nelle sale della Cinémathèque québécoise, il festival ha deciso di rendere omaggio a Bernardo Bertolucci. A pochi mesi dalla scomparsa del grande maestro, è stato presentato Il Conformista, a curare l’introduzione Jacopo Quadri, uno dei più conosciuti e bravi montatori italiani, collaboratore di Bertolucci per anni.
Mentre a Vancouver è il focus è stato l’horror made in Italy, con proiezioni di Suspiria, Profondo rosso, Dante inferno con una presentazione speciale di Maurizio Guarini musicista dei Goblins.
Il Festival canadese continua ad acquistare rilevanza, non solo agli occhi del pubblico, ma anche degli addetti ai lavori: l’ICFF Industry Day 2019, altra iniziativa nata in seno alla rassegna, si conferma un’ottima opportunità di networking per filmmaker, attori, e altri professionisti che vogliono condividere le proprie idee e tenersi aggiornati sulle nuove sfide del settore.
L’incontro sostenuto da ICE Agenzia e ANICA, si è tenuto presso i Pinewood Toronto Studios - SIRT, tra le più importanti sedi dell’industria cinematografica nordamericana, nello stage tecnologico del SIRT. In quel contesto è stato consegnato a Marco Spagnoli un premio per il suo film "7 Miracoli", tutto girato con l’innovativa tecnica cinematografica con le riprese a 360 gradi.
Il cinema è un grande strumento, un grande media, che riesce a non far dimenticare l’Italia, ha sottolineato l’ambasciatore d’Italia in Canada, Claudio Taffuri, che ha poi aggiunto: "Abbiamo deciso di estendere la capacità del festival ICFF su tutto il Canada e il risultato è stato molto positivo". (aise) 

Newsletter
Archivi