GERUSALEMME: APERTA LA NUOVA SEDE DELLA SEZIONE DELLA DANTE ALIGHIERI

Gerusalemme: aperta la nuova sede della sezione della Dante Alighieri

GERUSALEMME\ aise\ - Si potrebbe dire “Anno nuovo, vita nuova”: lo è e lo sarà per la sezione della associazione Dante Alighieri di Gerusalemme, che nei primi giorni del 2021 ha cambiato sede e si è spostata nella centralissima via Hillel 6 a Gerusalemme. Ad annunciarlo il presidente del Comites Beniamino Lazar.
La vecchia sede di rechov Hahavazelet, al secondo piano senza ascensore, mostrava già da tempo grossi problemi che il nuovo proprietario tardava a sistemare. In più il costo dell’affitto era troppo alto. Giungere alla vecchia sede, per molte persone anziane, al secondo piano senza ascensore, era diventato sempre di più un grande ostacolo. Per cui il Comitato Direttivo, sotto la presidenza di Dan Bahat, con l’aiuto della direttrice uscente, Alisa Benabu Vardi, e con l’impronta del nuovo direttore, Elia Artom, si è messo alla ricerca non facile di nuovi locali, maggiormente adatti alle esigenze della Dante Alighieri e con un prezzo di locazione più basso. Ed ecco trovata la nuova sede, con alcune sale per le classi e anche posto per sistemare la grande biblioteca, forse la più fornita di libri in lingua italiana a Gerusalemme e in Israele.
Il trasloco non è stata impresa facile, in special modo in questi giorni in cui tutto il Paese e anche la città di Gerusalemme sono chiusi e bloccati nel terzo lockdown. Ma alla fine ci sono riusciti.
Per cui ecco finalmente una nuova sede, più spaziosa, più funzionale, sempre al centro della città, ma vicina ai mezzi pubblici, con possibilità di parcheggio nelle vicinanze e con l’ascensore per raggiungere il secondo piano.
Chiaramente il momento non è dei più facili; le limitazioni causate dal lockdown, i divieti di riunioni, la crisi economica, la disoccupazione creano senza dubbio delle grosse restrizioni. Il Comitato Direttivo si augura che, nonostante queste limitazioni, le lezioni e i corsi di lingua italiana possano continuare, anche in presenza. Tra l’altro la Dante Alighieri sta offrendo dei corsi di lingua italiana per coloro che vogliano acquistare la cittadinanza italiana, in quanto coniugati con italiani.
Nel programma per l’anno 2021, a parte i corsi di studio, sono previste anche altre attività culturali, conferenze, presentazioni di libri, dibattiti e giri turistici nella città di Gerusalemme. Già nel 2020 sono stati organizzati almeno 5 giri turistici, nella Città Vecchia e nella parte moderna, alla ricerca di spunti e argomenti nuovi. Ad alcune di queste gite ha partecipato anche il nuovo console generale d’Italia a Gerusalemme, Giuseppe Fedele.
Il corpo insegnante formato dai validi professori Cesare Pavoncello, Alessandra Misul e Giorgio Fubini è pronto ad accompagnare anche in questo nuovo anno gli studenti che si accingono a seguire i corsi di italiano. Senza alcun dubbio la nuova sede, più moderna e funzionale, sarà di aiuto e di sprone per i nuovi studenti e i nuovi iscritti.
Il Comitato di Gerusalemme rivolge dunque “un sentito ringraziamento alla Sede Centrale della Dante Alighieri a Roma, che sempre, oramai da anni, segue e aiuta, spinge ed incoraggia, i volontari della Dante Alighieri di Gerusalemme che fanno di tutto per mantenere alto il livello della Associazione, per la diffusione della lingua e della cultura italiana”. (aise)

Newsletter
Rassegna Stampa
 Visualizza tutti gli articoli
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli