ITALIANI, L’EMIGRAZIONE E PACE: LA XIX SETTIMANA DELLA LINGUA ITALIANA AD ALGERI

ITALIANI, L’EMIGRAZIONE E PACE: LA XIX SETTIMANA DELLA LINGUA ITALIANA AD ALGERI

ALGERI\ aise\ - “Italiens: quand les émigrés c’était nous” (Italiani: quando gli emigrati eravamo noi). “Si on chantait la paix?” (Se cantassimo la pace?). Sono questi i titoli dei due spettacoli che si inseriscono nel contesto delle iniziative programmate ad Algeri in collaborazione con l’Ambasciata d’Italia in Algeria, per la XIX Settimana della Lingua Italiana nel Mondo, manifestazione promossa dal MAECI che quest’anno ha come tema generale “L’italiano sul palcoscenico”.
I due eventi musicali, che andranno in scena giovedì e venerdì prossimi, 24 e 25 ottobre, affrontano temi di forte impatto storico e di grande attualità, come emigrazione e pace, e sono prodotti dalla rivista bilingue italo francese “Radici”, diretta dal giornalista Rocco Femia. Protagonista degli spettacoli, invece, sarà il gruppo italo-francese “Incanto”.
Lo spettacolo sull’emigrazione ha ricevuto anche il prestigioso sostegno della Fondazione Cristina di Svezia per il suo lavoro contro l’intolleranza e la xenofobia. Il programma prevede brani in lingua italiana, sottotitolati su grande schermo. In un momento storico come quello che stiamo vivendo in cui c'è urgente bisogno di tessere legami profondi verso altri continenti e culture, i due spettacoli in programma ad Algeri (sulla storia della nostra emigrazione nel mondo e sulla necessità di una pace che deve passare dalla condanna di qualunque inutile guerra), provano che la musica e l'arte possono contribuire a creare uno spazio di scambio umano e culturale tra Algeria, Italia e Francia. Fra italiani, francesi e algerini. Tra franco-italiani, franco-algerini e italo-algerini. Oltre, ovviamente, fra appassionati di musica e di ogni espressione artistica al di là di ogni frontiera. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi